Modugno Napoli
Foto: Mondo Napoli

Il Napoli, pur sconfitto, esce bene dalla finale di Supercoppa a Riyadh. Questo, nonostante le diverse ed importanti assenze dovute alla Coppa d’Africa e agli infortuni. Di questo e di calciomercato ha parlato Francesco Modugno, giornalista di Sky Sport, nel corso de “Il bello del calcio” in onda su Tele Vomero.

Napoli sconfitto in Supercoppa

“Il Napoli è andato a Riyadh in condizioni pessime e con poca consapevolezza di sé stesso. Gli azzurri però in campo si sono risistemati in campo e, dopo una buona vittoria con la Fiorentina, sono arrivati vicini a scrivere una bella pagina. Si affrontava un avversario che ha tutto più di te e il gol nel finale fa male, ma può dare anche qualcosa per il futuro. Rispetto a come è partito, c’è una squadra migliore. Il Napoli non ha mai dato idea di poter controllare la partita, ma si è difeso bene e con ordine. Contro l’Inter, che è più forte, ci sta avere un atteggiamento di questo tipo. Ora però deve esserci l’obiettivo di tornare a giocare a un certo livello.

Modugno sull’arbitraggio

La grande colpa di Rapuano è stata quella di aver cambiato completamente metro di arbitraggio: nel primo tempo ha provato a gestire, mentre nella ripresa ha iniziato ad ammonire tutti dopo aver capito che la gara poteva sfuggirgli di mano. L’espulsione di Simeone ha completamente cambiato l’inerzia di una partita già sbilanciata.

Il Napoli nel mercato di Gennaio

Penso e spero che il mercato sia molto di prospettiva, visto che nessuno dei giocatori al momento arrivati ti aggiunge qualcosa. Se c’è stata un’indicazione di Mazzarri? Ad oggi è difficile dire chi sarà l’allenatore del Napoli l’anno prossimo, l’attuale tecnico merita rispetto perché l’obiettivo Champions è alla portata. E’ inevitabile che però ci siano delle riflessioni sull’argomento”

Conclude il giornalista

Tutte le notizie di Terzotemponapoli su Google News

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui