Il Napoli Sabato sarà impegnato al Bentegodi. A Verona, ed almeno per altre 5 o 6 partite, dovrà fare a meno del suo bomber. Osimhen ha subito infatti un infortunio con la nazionale nigeriana. Gli esami hanno riscontrato la lesione del bicipite femorale della gamba destra. Ecco il motivo per il lungo stop: certo, non una novità quando si parla del connubio della punta con la propria nazionale. A sostituire Viktor, molto probabilmente, sarà Simeone. Come scrive la Gazzetta dello Sport, l’argentino non è stato convocato dall’allenatore della Selecion Scaloni. Garcia ha potuto averlo a disposizione a Castelvolturno ed il bomber di scorta è apparso in forma. Tra l’altro Raspadori è tornato oggi da Londra ed avrà poco tempo per riposare ed allenarsi. Simeone ha già giocato titolare a Lecce per almeno un tempo. Questo per permettere ad Osimhen di rifiatare. In Salento il Cholito fece anche bene pur non andando a rete. Il goal lo aveva trovato qualche giorno prima contro l’Udinese. I numeri, poi, parlano chiaro per lui. Parliamo infatti di un giocatore che “vede” sempre la porta. L’attaccante argentino ha una media di tiri nello specchio notevole: 4,8 a partita, più del doppio della passata stagione quando ha segnato 9 reti con la media di 2,1 tiri in porta a gara. Insomma tutto gioca stavolta a favore di Simeone. Già nella scorsa stagione, all’inizio, quando Osimhen saltò diverse gare per infortunio, non fece rimpiangere il nigeriano. La sua determinazione, la sua fame di gioco e goal faranno senz’altro nuovamente la differenza. Il Cholito dunque è in rampa di lancio ed è seriamente candidato alla maglia da titolare in terra scaligera, e non solo…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui