Luciano Spalletti, allenatore del
Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Sky Sport, dopo l’amichevole con
l’Espanyol. Queste le sue parole:

“C’era un livello alto di aggressività ogni volta che ci
liberavamo per andare a imbucare. Questo è il calcio che dobbiamo affrontare,
dunque è stato un buon test. -afferma Spalletti -Noi, però, dobbiamo far girare meglio la palla,
con più pulizia e meno difficoltà a trovare l’uomo nello spazio. 


De Laurentiis
coinvolto? Abbiamo bisogno dell’apporto di tutti e lui è il primo che tenta di
trasferire voglia e disponibilità. -prosegue Spalletti – In quel caso ha ritenuto opportuno
protestare ed è andato. Il protestatore in panchina non lo avevamo (ride, ndr). 


Osimhen? Il gruppo storico non c’è più, per cui dobbiamo trovare in altri le
loro caratteristiche: Anguissa, Rrahmani, Di Lorenzo e Osimhen sono quelli che
ce l’hanno. Bisogna ritrovare mentalità forte e personalità che va a sfruttare
qualsiasi dettaglio nella partita. -aggiunge Spalletti –  Dobbiamo essere una squadra che ha voglia di
vincere le partite e dar battaglia a qualsiasi avversario. 


In Champions,
essendo noi in terza fascia, troveremo club top. Kvaratskhelia? Me lo aspettavo
così. devo dire che è molto disponibile, anche stasera ha giocato con
sacrificio, perchè aveva un muscolo che lo obbligava a fare sempre stretching. -continua Spalletti – A fine primo tempo gli ho chiesto come stava e ha preferito rimanere in campo.
Questo atteggiamento denota un carattere forte. 


Se mi aspetto Raspadori e il
portiere? Secondo me se lo aspettano loro, non io. Se lo aspetta la dirigenza,
perchè la squadra è incompleta e loro lo sanno, per questo stanno lavorando.
Progetto ringiovanimento? Ci lavoro con grande entusiasmo. Aspetto e resto
fiducioso, perchè lo sappiamo da dentro che alcune situazioni vanno messe a
posto”.

Conclude Spalletti

Articolo precedenteNapoli, Spalletti: “Abbiamo trovato tutte squadre che si sono chiuse e ci hanno allenato alla garra vera”
Articolo successivoSky – Ruiz non rinnoverà col Napoli che ora pensa alla sua cessione: a breve trattativa nel vivo col Psg?
Vincenzo Vitiello
Direttore Responsabile Terzo Tempo Napoli --- Napoletano di origine e milanese di adozione, segue tutto lo sport in generale ed il calcio in particolare. Oltre ad aver esercitato la professione di Docente di scuola media superiore, da giornalista ha collaborato con alcune importanti testate giornalistiche ricoprendo anche cariche dirigenziali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui