Napoli
Foto: Goal.com

Lukaku sarebbe l’oggetto del desiderio di Antonio Conte. Tuttavia, per arrivare all’attaccante belga, bisogna realizzare l’uscita di Osimhen. La questione attaccante appassiona gli addetti ai lavori. A Radio Goal, in onda su Radio Kiss Kiss Napoli, ne hanno parlato Ciccio Graziani, ex attaccante e Francesco Repice, giornalista. Di seguito i loro interventi.

Se Conte vuole Lukaku devono prenderglielo

Queste le parole di Graziani: “Se Conte vuole Lukaku devono prenderglielo, c’è un’alchimia particolare tra i due e stima reciproca. Difficile che torni quello dell’Inter di Conte, ma quello di quest’anno non m’è dispiaciuto, anche agli Europei. Oggi il problema del Napoli è vendere Osimhen. Conte è un tecnico concreto, quando dice le cose le dice una volta e devi capirle. O segui Conte o se esci dai binari vai da un’altra parte. Kvaratskhelia? Qualche volta può anche essere accentrato, ma Conte sa bene che il ragazzo renderebbe al meglio se gioca sull’esterno. Buongiorno? Tutti parlano di Calafiori ed è giusto così, ma Buongiorno è ancora più forte e se il Napoli lo prende fa un affarone. E’ giovane, ma con molta esperienza alle spalle”.

“Conte è davvero la fortuna delle squadre che va ad allenare”

Così Repice: “Non credo Conte si dispiacerebbe se Osimhen restasse. Ho seguito Conte alla Juve e alla nazionale e so ciò che lascia negli spogliatoi, ma so anche che nelle sue squadre non ci può stare gente controvoglia. Conte è veramente la fortuna dei club che va ad allenare, mette disciplina nello spogliatoio in maniera esasperata. Ricordo che la Juventus vinse lo Scudetto con la Roma a distanza siderale. Pirlo si azzardò a stappare una bottiglia di champagne in ritiro e Conte si incazzò perchè voleva battere il record di punti, non gli bastava lo Scudetto”

Tutte le notizie di Terzotemponapoli su Google News

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui