Foto: Sportmediaset

La Nazionale italiana di calcio ha impattato per 0-0 contro la Turchia. Complice il pressing alto degli uomini di Montella ed i carichi di lavoro di questi giorni a Coverciano, l’Italia è apparsa lenta. Il fraseggio più volte è apparso sterile e non sono mancati i ribaltamenti di fronte dei turchi. Di questo ha parlato Spalletti al microfono dell’inviato Rai a Bologna. Il tecnico, nonostante la prova scialba, appare fiducioso nel futuro. Di seguito le sue parole.

Nazionale, Spalletti sul match del Dall’Ara

Così il tecnico ex Napoli alla Rai: “Non siamo stati brillantissimi e continui, ma in alcuni momenti la squadra è salita, è stata alta. Loro si sono chiusi bene, abbiamo provato un aggiramento perimetrale. Questa è stata la classica partita iniziale, dopo carichi di lavoro importanti. Ci sono state riaggressioni fatte bene, ma abbiamo perso palla facili. La partita è stata vera, intensa, ma c’è bisogno di mettersi a posto. Sono soddisfatto del test. Chi resta fuori? C’è ancora la partita di domani contro l’Under 20 per fare delle scelte. Vedremo dopodomani”

Calafiori su Spalletti e sulla partita

Calafiori, difensore del Bologna, stasera ha esordito nel suo stadio con la maglia della Nazionale. Queste le sue parole ai microfoni Rai: “Esordire davanti al mio pubblico è stato emozionante. Spalletti è molto esigente, cerco di apprendere il più possibile essendo appena arrivato. La partita è stata tosta. Dove vogliamo arrivare? Il più lontano possibile, di certo. Spero di andare agli Europei, innanzitutto, e poi spero di rivivere le emozioni vissute quest’anno a Bologna”

Tutte le notizie di Terzotemponapoli su Google News

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui