Foto: IlRomanista.eu

Pradè: ”Ma Italiano non è che cambia idea? Ora è il momento meno opportuno per parlarne ma il rapporto con Vincenzo sarà sempre indelebile”

Daniele Pradè, direttore sportivo della Fiorentina, parla a Sky Sport dopo l’1-1 sul campo del Club Brugge che ha proiettato la squadra Viola verso la finale di Conference League. Queste le sue parole:

Pradè: ”Sul rigore ci siamo presi la mano con tutta la sua famiglia ed è stato meraviglioso Gliel’avevamo promesso. Siamo felicissimi”

“Le gioie che ti può dare lo Sport, il calcio, sono indescrivibili. Viviamo di questo, per regalare cose al presidente, ai tifosi, alle nostre famiglie. Non potevamo non vincerla, era per Joe (Barone, ndr) e così è stato. Sul rigore ci siamo presi la mano con tutta la sua famiglia ed è stato meraviglioso. Gliel’avevamo promesso. Siamo felicissimi. E festeggiare sotto la curva è meraviglioso. Di partite in Europa ne ho fatte tante ma uno stadio con questa bolgia è difficile trovarlo. Partita davvero incredibile”.

Quanto pesa quel rigore per Beltran?

“Lucas è un giocatore forte e oggi ha dimostrato di avere gli attributi veri, dopo che avevamo sbagliato gli ultimi cinque rigori. Quest’anno è veramente incredibile per pali e traverse. Siamo in media Scudetto (ride, ndr)”

Ma Italiano non è che cambia idea?

“Ora è il momento meno opportuno per parlarne ma il rapporto con Vincenzo sarà sempre indelebile: percorso bellissimo, è amato da tutti quanti noi come lo era da Barone”

Avete rovesciato tutto

“Passi una settimana che stai malissimo perché hai perso una partita e poi vivi gioie incredibili assieme a tutti loro”

Conclude Pradè

Tutte le notizie di Terzotemponapoli su Google News

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui