Il Napoli è alle prese con la scelta del nuovo tecnico, ma programma anche il ritiro estivo. Su “Calcio e Finanza” leggiamo che “dopo il consueto ritiro a Dimaro in Trentino, gli azzurri proseguiranno la preparazione in vista della stagione 2024/25 a Castel di Sangro. Ad annunciarlo è lo stesso sindaco del comune abruzzese che ha ufficializzato anche le date: dal 25 luglio al 10 agosto.

Anche per la prossima estate si giocheranno allo stadio Patini quattro amichevoli con club stranieri. Le date saranno soggette a modifica se il Napoli, classificandosi dopo l’ottavo posto in classifica, sarà costretto a giocare i preliminari di Coppa Italia. Opportunità che sperano di scongiurare a Castel Volturno, anche perché significherebbe non partecipare a nessuna competizione europea dopo 13 anni.”

I ricavi del Napoli dal ritiro in Abruzzo

“Calcio e Finanza” analizza poi i ricavi del Napoli dal ritiro in terra d’Abruzzo. Dal sito specialistico leggiamo:

“L’accordo con la Regione Abruzzo per avere il Napoli a Castel di Sangro prevede un il pagamento di un corrispettivo in favore della società di Aurelio De Laurentis. Queste le cifre che saranno versate per ognuno dei prossimi tre ritiri, per un totale di 4,8 milioni di euro:

  • 1,22 milioni di euro nel 2024
  • 1,79 milioni di euro nel 2025
  • 1,79 milioni di euro nel 2026

Sicuramente, rispetto all’estate 2023, ci sarà tutt’altro clima nei ritiri estivi del Napoli. Infatti, lo scorso anno, per festeggiare lo scudetto, a Castel di Sangro si radunarono 100.000 persone. L’onda lunga della vittoria in campionato ha avuto ricadute positive anche sul mercato immobiliare, +30%, e sui posti di lavoro negli alberghi.”

Tutte le notizie di Terzotemponapoli su Google News

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui