Menghini: ”…perchè capisci che puoi fidarti di lui e per un allenatore avere fiducia nelle prestazioni dei giocatori è fondamentale. ha grandi qualità fisiche e mentali”

A Radio Crc, nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete”, è intervenuto Andrea Menghini, allenatore, per parlare di Buongiorno. Queste le sue parole:

Menghini su Buongiorno

Alessandro Buongiorno arrivò da noi quando aveva 9 anni e con grande lavoro, sacrificio e professionalità è diventato uno dei più forti difensori italiani. Non è stato precoce, ha lavorato per essere dov’è. Per noi è sempre stato un profilo di grande propositiva, ma la sua forza sta proprio nel lavoro e nella determinazione. Ha alle spalle una famiglia splendida e oggi è sulla bocca di tutti. Col lavoro è cresciuto, ha grandi qualità fisiche e mentali. Finito il percorso giovanile è maturato, ha fatto esperienze e rientrato a Torino è diventato una bandiera per la nostra società. Questa estate ha rifiutato Bergamo per attaccamento alla maglia, ma qualsiasi società lo prenderà, farà un affare perchè Buongiorno è una garanzia. 

”Buongiorno gioca nella difesa a 3, ma…

Gioca nella difesa a 3, ma è talmente intelligente che può adattarsi a qualsiasi modulo. Quest’anno fa il centrale, ma l’anno scorso faceva il braccetto di sinistra. Se gli dai un uomo da marcare poi, gli dai il pane. La lettura è il suo punto forte e oggi anche grazie al lavoro di Juric inizia ad affacciarsi nell’area avversaria. Nelle palle inattive sta iniziando a farsi sentire.

Menghini:  C’è da capire che progetti ha la società di Cairo

C’è da capire che progetti ha la società di Cairo, le offerte che arriveranno, cosa gli si prospetta. Questa estate ha dimostrato di voler restare e fare il capitano della sua squadra, ma è chiaro che tante altre società guardano a lui e che possono essere nel suo futuro. 

Quando alleni Buongiorno, non lo lasci più fuori perchè capisci …

Quando alleni Buongiorno, non lo lasci più fuori perchè capisci che puoi fidarti di lui e per un allenatore avere fiducia nelle prestazioni dei giocatori è fondamentale. Buongiorno non è uno di quelli che ti fa una partita da 10 e una da 3, lui è lineare. Non a caso in poco tempo si è preso la titolarità nel Torino. Buongiorno è una garanzia anche nello spogliatoio perchè è uno che sta al suo posto, è un lavoratore, non si lamenta, si tira su le maniche e lavora. 

Sul Napoli

Napoli è una grande squadra, ma è caduta in quell’aspetto psicofisico che ti fa arrivare sempre un senso in ritardo e nel calcio moderno l’aspetto psicologico è fondamentale”. 

Tutte le notizie di Terzotemponapoli su Google News

6 Commenti

  1. […] “Buongiorno? L’interesse del Napoli è condiviso anche dal calciatore, è chiaro che l’entourage ora stia lavorando sul fronte Torino per ammorbidire le richieste di Cairo. Il Toro però è una bottega cara, il suo presidente è un osso duro sul mercato quindi bisognerà aspettare la fine dell’Europeo e stare attenti ad eventuali inserimenti della concorrenza”. […]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui