Venezuela Italia. Prima delle due amichevoli dell’Italia di Spalletti nella tournée Usa. Domenica la sfida all’Ecuador

L’Italia comincia con l’amichevole contro il Venezuela il primo di quattro test. Amichevoli per la squadra di Spalletti in calendario da qui fino a giugno, in vista della partecipazione agli Europei in Germania.

Primo tempo caratterizzato da molti tanti errori da parte degli azzurri

Primo tempo caratterizzato da molti tanti errori da parte dell’Italia. Azzurri che rischiano di andare sotto dopo soli tre minuti ma Rondon si fa parare un rigore da Donnarumma. L’Italia prova a rispondere con Chiesa e poi nel finale di tempo trova la rete con Retegui. Subito, dopo appena tre minuti, arriva il pari venezuelano: errore in costruzione in fase difensiva, ne approfitta Machis che batte Donnarumma. Match non facile per gli azzurri contro un avversario ben organizzato con un gioco anche basato sulla fisicità e duro negli interventi.

Spalletti parte col 3-5-2, ma il volto della partita cambia nel finale, con il ritorno al classico 4-3-3

Spalletti parte col 3-5-2, ma il volto della partita cambia nel finale, con il ritorno al classico 4-3-3. Errori in difesa, gioco confuso in fase di impostazione e conseguente rischio di subire una clamorosa rimonta nel secondo tempo. Rimonta evitata per una grande parata di Donnarumma su Cadiz. Arriva il secondo guizzo vincente di Retegui che regala la vittoria agli azzurri ed evita possibili o prevedibili polemiche nel corso della settimana.

Secondo Tempo

Nel secondo tempo è Bonaventura a fare spazio a Barella. Cambia poco o nulla sul piano del gioco. Si evidenzia la necessità per gli azzurri di trovare un amalgama ancora latitante tra le fila della compagine allenata da Spalletti. Doppio brivido per gli azzurri al 63′ quando Cadiz, appena entrato, si è presentato ‘a tu per tu’ con Donnarumma, capace di respingere per ben due volte di fila le conclusioni dell’attaccante venezualano. Due minuti più tardi Spalletti decide di fa terminare la sfida di Chiesa e Frattesi. Al loro posto Pellegrini e Jorginho. E’ di Zaniolo (entrato al 73′ al posto di Cambiaso) il primo squillo azzurro del secondo tempo. 

L’Italia torna in vantaggio all’80’: Jorginho lascia filtrare il pallone per Retegui che batte per la seconda volta Romo. Per la felicità degli italiani presenti sugli spalti. L’Italia tornerà ora in campo domenica sera: di fronte l’Ecuador, altra sudamericana.

Venezuela – Italia 1-2. Tabellino

Venezuela (3-4-3): Romo; Ferraresi, Osorio, Angel (78′ Makoun); Aramburu (86′ Otero), Casseres (86′ Rincon), Martinez (78′ Castillo), Navarro; Savarino (62′ Pereira), Rondon, Machis (62′ Cadiz). Ct. Batista

Italia (3-4-2-1): Donnarumma; Di Lorenzo, Buongiorno, Scalvini; Cambiaso (74′ Zaniolo), Locatelli (66′ Jorginho), Bonaventura (46′ Barella), Udogie; Frattesi (66′ Pellegrini), Chiesa (66′ Zaccagni); Retegui (87′ Raspadori). Ct. Spalletti

Arbitro: Rubiel Vazquez (Stati Uniti)

Reti: 40′ Retegui (I), 43′ Machis (V), 80′ Retegui (I)

Tutte le notizie di Terzotemponapoli su Google News

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui