Spalletti: “Ho provato a chiamare Juan Jesus ma aveva il cellulare spento, Acerbi? Mi ha detto che non ci sono stati episodi razzisti”

Luciano Spalletti, commissario tecnico della Nazionale italiana, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa. Queste le sue parole:

Spalletti sul caso Acerbi

Il caso Acerbi? C’è un comunicato. Per quello che mi ha detto Francesco, non c’è un episodio di razzismo. Ma bisogna stare attenti ai nostri comportamenti, a tutto ciò che facciamo e diciamo. A maggior ragione quando facciamo parte della Nazionale. Sono importanti le 2 ore in campo, ma anche le altre 22 ore quando indossiamo la maglia della Nazionale. È un dispiacere enorme prendere decisioni per questi episodi qui. Bisogna stare attenti anche quando lo denunciamo un episodio così, se lo subiamo in maniera così clamorosa come è venuto fuori. Siamo tutti dentro questo caso.

Se ho sentito Juan Jesus? Ho provato a chiamarlo ma ha il cellulare spento

Ora abbiamo visto Francesco in difficoltà e per noi lui è importante. Non cambia nulla dal punto di vista della forza di squadra, ma ci dispiace dal punto di vista umano. Se ho sentito Juan Jesus? Ho provato a chiamarlo ma ha il cellulare spento.

Sul ritorno di Pellegrini

Il ritorno di Pellegrini? È uno di quelli che abbiamo atteso tantissimo. Non ce l’ho mai avuto a disposizione. È di alto livello, è un calciatore forte che sa fare più cose, anche metri in quantità durante la partita. Non so che cosa verrà fuori da qui a giugno, ma ci contiamo. Ha avuto dei problemi, li ha sistemati e si trova a suo agio per la qualità che vuole De Rossi”.

Conclude Spalletti

Tutte le notizie di Terzotemponapoli su Google News

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui