Top

Nel Napoli pochi i calciatori che hanno fornito una buona prestazione nel pareggio 1-1 con il Torino. Lobotka, per il solito dominio a centrocampo. Politano, per un primo tempo ricco di giocate e per gli assist non sfruttati da Kvaratskhelia. Buona la prova anche di Juan Jesus e Ostigard. Ma il top della partita del Napoli non può che non essere l’autore del gol, Kvicha Kvaratskhelia. Il georgiano sfiora altri 5 gol, crea apprensione negli avversari ed è una spina nel fianco della difesa granata. Segna un gol con una bella triangolazione con Mario Rui. E solamente un rande Milinkovic Savic gli nega altri 3 gol con grandi parate. Peccato che riceve poca assistenza, ma questo ragazzo è un vero fenomeno.

Flop

Purtroppo sono tanti i calciatori del Napoli sottotono in questa partita. Menzioniamo tra i flop Di Lorenzo, Anguissa, Raspadori e Meret. Il portiere prima si supera facendo una super parata sul tiro di Zapata, poi si addormenta sul gol granata. Poco reattivo nell’uscita, fa due passi in avanti poi rientra in porta e in quel preciso momento condanna il Napoli al pareggio. Il tiro di Sanabria non è irresistibile, è centralissimo, ma indietreggiando Meret non può saltare esplodendo sulle gambe e, goffamente, cade in porta accompagnando il pallone in rete. Ma il flop in assoluto, però, è ancora una volta Piotr Zielinski. Un fantasma, abulico, senza grinta e senz’amor proprio. La fotografia della partita di Piotr è nell’azione del tiro di Zapata: Lobotka al limite dell’area gli passa la palla e lui, impaurito dall’arrivo di Zapata, si ferma lasciando il colombiano libero di tirare. Speriamo che Calzona non lo schieri più, perché non si può regalare per quasi 70 minuti un calciatore agli avversari.

Tutte le notizie di Terzotemponapoli su Google News

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui