Nino Simeone

Nino Simeone, presidente della Commissione consiliare ai Trasporti, Infrastrutture e Lavori Pubblici del Comune di Napoli, è intervenuto a Radio Punto Nuovo. Nel corso di Punto Nuovo Sport ha rilasciato dichiarazioni in merito allo Stadio Maradona. Di seguito le sue parole.

Simeone sugli Europei 2032

“Il Ministro Abodi vuole creare un fondo di investimento privato per la questione infrastrutture delle società sportive. Il tema vero è che la città del Napoli sarà sicuramente tra le cinque che ospiteranno le gare dell’Europeo 2032, così come il Maradona sarà aggiornato e grande protagonista. Ci sono dei lavori di riqualificazione che andranno chiaramente fatti all’interno dell’impianto. Mi auguro che possano essere fatti come a Bergamo e ad Udine, con le squadre in campo con le gru e senza cambi di sede per le gare casalinghe del Napoli.”

Simeone su Manfredi e ADL

“Al momento, però, non è stato messo un centesimo dallo Stato, quindi aspettiamo. Così come aspettiamo di avere comunicazione ufficiale sulla presenza della città di Napoli per Euro 2032. Manfredi e ADL si sono incontrati allo stadio per Napoli-Barcellona e sono sicuro che si saranno riaggiornati sulla questione stadio. Non è solo un problema della città di Napoli e della SSC Napoli, ma un qualcosa che riguarda anche le altre squadre e le altre città di Italia.”

Sui lavori

“Solo e quando verranno presentati progetti seri e dettagliati, che ci diranno quanti milioni di euro saranno stanziati per la manutenzione e l’aggiornamento del Maradona. Al momento siamo ancora nel campo delle idee, quindi attendiamo provvedimenti ufficiali. Ripeto: l’idea è quella di fare poi i lavori, senza costringere il Napoli a giocare lontano dal Maradona le gare interne. Sarebbe poi complicato muovere un’intera città e un’intera tifoseria a Palermo o a Bari, quindi faremo di tutto per evitarlo. Poi credo che qualche stadio in Campania ci sarà da poter utilizzare, ma ragioniamo ancora di scenario”.

Conclude l’assessore

Tutte le notizie di Terzotemponapoli su Google News

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui