Improta: Kvara ad oggi ha un problema psicologico: quello del contratto. E questo lo ha bloccato.

In diretta a Radio Punto Nuovo, nel corso di ‘Punto Nuovo Sport’, è intervenuto Gianni Improta, ex Napoli. Queste le sua parole sul momento attuale delal squadra azzurra e su Mazzarri:

Improta su di un eventuale esonero di Mazzarri

“Esonerare Mazzarri sarebbe troppo severo. Il Napoli non ha disputato una bruttissima gara, è solo caduta nel solito errore delle ripartenze. Leao ed Hernandez ci hanno sempre castigato e per come era messa la squadra in campo, Mazzarri ha commesso lo stesso errore di Spalletti e di chi prima di lui.

A Milano non ho visto però un Napoli sottotono, se l’è giocata e non mi è dispiaciuto

Non ho visto però un Napoli sottotono, se l’è giocata e non mi è dispiaciuto. L’unica cosa è che produce poco in attacco e speriamo possa cambiare qualcosa col ritorno di Osimhen. Darà quel peso offensivo che manca.

Improta su Simeone e Raspadori

Simeone e Raspadori bocciati? Non sono stati più supportati come lo scorso anno, dove girava tutto a meraviglia. Oggi anche loro si sentono orfani di qualcosa che manca, ma è sotto gli occhi di chi segue il Napoli. Mazzarri sta provando la qualunque, ma la quadratura del cerchio non arriva mai.

Su Kvaratskhelia  abbandonato a sé stesso?

Kvara abbandonato a sé stesso? Bisogna gestirlo e proteggerlo. Si è sempre impegnato al massimo, anche generando un po’ di confusione a volte. Ha bisogno di avere una guida come quella di Spalletti, che lo ha preso il verso giusto. Kvara ad oggi ha un problema psicologico: quello del contratto. E questo lo ha bloccato. Lui nel voler dimostrare che merita certi compensi, tende sempre a strafare e questo lo si nota in campo”.

Conclude Improta

Tutte le notizie di Terzotemponapoli su Google News

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui