Foto: Il Bello del Calcio

GYORGY GARICS A RADIO MARTE“ZIELINSKI GRAVE PERDITA, NON SO SE LA DIFESA A TRE CONTRASTERA’ MEGLIO IL MILAN”


“Ricordo una gara tra Milan e Napoli, al primo anno in A del ritorno degli azzurri – ha detto l’ex terzino del Napoli intervenendo in “Forza Napoli Sempre” su Radio Marte –, che finì 5-2 per i rossoneri. Ma ricordo una grandissima partita da parte di tutti quanti noi; la partita dove esordì Pato e segnò pure

. Per me rimane una bellissima partita nonostante la sconfitta. Conosco la difesa a tre, giocavamo così con Reja. E per me fu un cambio importante perché gli esterni diventano fondamentali perché sia in fase offensiva che difensiva devi lavorare parecchio. Schierando un 3-4-3 o un 3-4-2-1 sei più esposto in fase difensiva. Naturalmente col 3-5-2 ti esponi di meno e sei più sicuro in caso di perdita del pallone. Sul caso Zielinski dico che il calcio è un business, ma anche un po’ politica. Si tratta di un discorso che bisognerebbe capire bene: potremmo parlarne per due giorni ma la verità non la sapremo mai.

Non sapremo mai se De Laurentiis ha fatto il muso duro o se il giocatore volesse davvero andar via o il procuratore che l’ha venduto e c’è una mezza verità in ogni parte di queste dichiarazioni. Certo è una cosa spiacevole perché per quello che ha fatto Zielinski avrebbe meritato la riconferma.

È sicuramente una grande perdita. Perché anche andando in scadenza si sarebbe potuto cercare di avere a disposizione le qualità del polacco. Non so se una difesa a tre possa contrastare l’attacco del Milan. Perché avendone 4 potresti coprire di più in ampiezza. Dipende molto dagli attori anche perché bisogna vedere dietro chi accetterà l’uno contro uno con Giroud che è una bella gatta da pelare”, ha concluso Garics

Tutte le notizie di Terzotemponapoli su Google News

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui