Sette stagioni con la maglia del Napoli, dal 1950 al ’57. Esordì con la casacca partenopea l’8 ottobre di settantaquattro anni fa, contro l’Inter e proprio al Biscione realizzò la prima rete da giocatore del ‘Ciuccio’. Era milanese. “Centrocampista di quantità che non smette mai di correre per il campo, sia quando si tratta di andare all’arma bianca verso la porta avversaria , sia quando invece si deve difendere la propria area di rigore”, scrivono di lui Giampaolo Materazzo e Dario Sarnataro nel volume ‘Il Napoli dalla A alla Z’. Con il club azzurro 169 gare disputate e quattro gol. Il 29 gennaio 1924 nasceva Giorgio Granata, il quale si spense il 24 marzo ’97, giorno seguente a una sfida di campionato tra i partenopei e la Juventus al San Paolo.

Amarcord, accadde oggi

Nel giorno del suo sessantesimo compleanno andava in scena la terza giornata di ritorno di Serie A, con il ‘Ciuccio’ che ospitava la Vecchia Signora. Un match che si concluse 1-1 e quella domenica Pietro Santin fece registrare l’ultimo alla guida del Napoli. Era nato nel 1933 e quello partenopeo fu l’unico club allenato nel massimo campionato. Venne esonerato dopo la sconfitta casalinga con l’Inter del 19 febbraio. Era giunto a ‘Città nuova’ dalla Cavese (quella squadra che aveva sconfitto il Milan a San Siro).

Napoli, il 29 gennaio era nato anche…

Giorgio Granata se ne andò qualche giorno prima di Giovanni Ciccarelli, suo compagno di squadra nel Napoli per quattro annate. Era nato il 29 gennaio 1927, come riportano Materazzo e Sarnataro nel libro citato in precedenza.

Tutte le notizie di Terzotemponapoli su Google News

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui