Cetkovic: “La sua classe è evidente, tutti i grandi club lo hanno notato, andare subito al Napoli lo avrebbe danneggiato, deve fare esperienza nel campionato italiano”

Djordjije Cetkovic, ex allenatore di Matija Popovic nelle categorie giovanili del Partizan, ha rilasciato un’intervista a Mozzart Sport. Queste le sue parole sul calciatore acquistato dal Napoli e dato in prestito al Monza:

Cetkovic: ” La classe di Popovic si vede subito

“Beh, la sua classe si vede subito. Come se ne accorse il Milan un anno e mezzo fa, quando Popovic battè praticamente da solo i rossoneri nel celebre torneo ‘Nereo Rocco’ di Firenze. Mi sembra che poi lo abbiano filmato, abbiano cominciato a monitorarlo intensamente, dopodichè si sono “inseriti” altri club famosi”.

E’ logico chiedersi cosa hanno visto in un ragazzo nato l’8 gennaio 2006. Cos’è che distingue Popovic dalla concorrenza ed è possibile che i cacciatori di talenti dei club di fama mondiale siano venuti in Serbia per vederlo in azione?

“Ci scommetto! Tu sai perchè? Perchè è uno dei dieci più talentuosi dell’anno. Come ex calciatore e allenatore che ha trascorso molto tempo con lui, io sono chiamato a fare una dichiarazione del genere. Matija è alto 193 centimetri e per quell’altezza ha una tecnica molto buona, cosa non propriamente caratteristica dei giocatori di quella taglia. Allo stesso tempo è veloce, quando fa un passo lungo corre sul campo. Senso del gioco: perfetto. Processo decisionale: buono.

Popovic è’ capace di decidere la partita con una mossa

E’ capace di decidere la partita con una mossa. Quella mossa è solitamente superba. E’ estremo perchè sa fare ciò che è particolarmente apprezzato nel calcio moderno, fare la differenza nell’uno contro uno. Il ragazzo sfida tutti gli schemi. Tutto ciò che l’allenatore escogita, è in grado di annullarlo. Questo è in poche parole”.

Conclude Cetkovic

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui