Fonte foto: www.ilnapolista.it

Ha parlato soprattutto del Napoli Paolo De Paola, ex direttore di Tuttosport e Corriere dello Sport, nel corso della trasmissione ‘Forza Napoli Sempre’ in onda su Radio Marte. Di seguito le sue dichiarazioni: “La squadra partenopea contro la Salernitana ha giocato malissimo e credo che il risultato non possa essere considerato come una rinascita. Le assenze di Osimhen e Anguissa pesano moltissimo e il centrocampo è diventato molto fragile, leggero. Credo che bisogna rivedere qualcosa anche in difesa”.

Napoli…modificato

“A mio avviso questa squadra è stata completamente modificata rispetto a quelle di Spalletti e Garcia. Il Napoli del primo Mazzarri faceva andare avanti i suoi ‘puntero’, ma era poco coperto in difesa proprio perché puntava sull’attacco. Negli anni Mazzarri è diventato molto più accorto perché preferisce molto di più la quadratura della difesa. Tanto è vero che quanto visto contro la Salernitana è un gioco compassato, lento. L’allontanamento di Mourinho dalla Roma era tutto sommato nell’aria. Anche se è stato un atto di forza da parte della società”.

Se ADL..

” Se De Laurentiis contattasse il portoghese non ci dovremmo aspettare nessun eclettismo tattico al quale ci aveva abituato Spalletti. Sicuramente Mou potrebbe costruire una squadra più compatta, rocciosa, con caratteristiche offensive ben precise. Potrebbe quindi essere una buona soluzione ma bisogna vedere se il presidente del Napoli ha voglia e forza di prendersi questa gatta da pelare. La personalità di Mourinho, infatti, è molto più forte di quella dello stesso Spalletti”.

Capitolo Supercoppa

“La Supercoppa italiana non presenta quel fascino di altre manifestazioni, tant’è che hanno spostato e sballottato questa data proprio perché alcune squadre non erano a livello di quelle che consideravano importanti per avere un’audience adeguata. Mi è sembrata un po’ bistrattata questa Supercoppa che io vorrei sempre tra la fine di una stagione e l’inizio di un’altra, magari a Roma o in una città importante. Portarla all’estero, dove siamo mal sopportati e ci pagano quasi con fastidio, non mi sembra una bella cosa per questa manifestazione”.

Tornando al Napoli

“Tornando al Napoli, vincere un trofeo in un momento di crisi come questo vorrebbe dire realmente cambiare il volto della stagione”.

Tutte le notizie di Terzotemponapoli su Google News

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui