Il calciomercato potrebbe portare Brassier del Brest alla corte di Mazzarri

Il calciomercato del Napoli è febbrile visto che il club ha urgente necessità di rinforzare la rosa con nuovi innesti. Uno dei reparti più bisognosi di un intervento è certamente la difesa. Dopo l’addio di Kim gli azzurri hanno un reparto arretrato che fa buchi da tutte le parti. I campioni d’Italia sono appena la dodicesima difesa della Serie A con la bellezza di 25 reti subite. Basti pensare che nell’intero campionato scorso la porta di Meret è stata violata appena 28 volte. Dopo il tentativo per Dragusin e i nomi circolati di Demiral e il solito Scalvini, De Laurentiis sta puntando alla Ligue 1. Il campionato francese è certamente uno dei più ricchi di talenti e i cartellino dei calciatori sono più accessibili rispetto a quelli di coloro che militano ad esempio in Premier League. Della massima competizione transalpina ad essere oggetto di interesse sono Arthur Theate del Rennes e Lilian Brassier del Brest. In particolare quest’ultimo sembra essere diventato la prima scelta del Napoli nelle ultime ore.

Il Napoli si sta convincendo sempre più del difensore del Brest

Il calciomercato di gennaio non è semplice da gestire e De Laurentiis lo sa bene. D’altro canto il presidente del Napoli non può permettersi errori e leggerezze come quelli commessi la scorsa estate. Gli occhi della società sono quindi puntati su Lilian Brassier come prima scelta per rinforzare il reparto difensivo. Il ragazzo che milita nel Brest è cresciuto a Rennes e ha 24 anni. Negli ultimi anni Rennes è diventata per la Francia un pò quello che Rosario rappresenta per l’Argentina. Dal club rossonero sono usciti numerosi talenti come Camavinga che oggi gioca col Real Madrid, l’attaccante Sarr attualmente al Marsiglia e il portiere Mendy, solo per nominarne qualcuno. Brassier è considerato in patria un vero e proprio jolly e non solo difensivo. Nasce come terzino sinistro ma gioca anche come difensore centrale. Si è mostrato a suo agio soprattutto con la difesa a tre. Ricorda in questo un pò la storia di Natan, quindi occhio come detto a non ripetere gli errori della scorsa estate.

Tutte le notizie di Terzotemponapoli su Google News

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui