Foto: Tuttosport

Antonio Di Gennaro, ex calciatore e attuale opinionista e telecronista Rai, è intervenuto a Radio Crc durante Si Gonfia la Rete. Queste le sue parole:

Spalletti ha fatto un grande lavoro nell’Italia: nella testa, nelle gambe. Questi ragazzi hanno già un senso di appartenenza e siamo riusciti a qualificarci. Quella di ieri è stata una partita ben giocata per più di un’ora: recuperavamo il pallone velocemente, gli abbiamo messo pressione. L’episodio finale qualche dubbio ha lasciato, ma non si può parlare di rigore netto. Mudryk anticipa col destro Cristante che cerca di prendere il pallone sempre di destro”.

“Le immagini non sono chiare, in alcune sembra che Mudryk si lasci andare, in altre sembra ci sia il contatto. Poi, il fatto che Mudryk non abbia protestato, fa pensare. E va anche detto che se l’arbitro non dà rigore, avrebbe dovuto ammonire Mudryk per simulazione. Spalletti ha portato grande entusiasmo nell’Italia e pure delle regole. In panchina si fa sentire come è giusto che sia. Chiesa rompe gli equilibri ed ho visto una partecipazione di tutto il gruppo anche in fase difensiva”.

“Non era facile entrare in questo gruppo perché non c’era un bel clima quando Mancini è andato via. Piano piano la squadra ha preso le misure e pure a Londra nonostante la sconfitta, la squadra aveva giocato. Ieri mi è piaciuta l’Italia e ci sta anche lottare perché fa parte del nostro dna, ma è stata una bella Italia”.

Conclude Di Gennaro

Tutti gli articoli di Terzo Tempo Napoli su Google News

Articolo precedenteBuon compleanno Pavlidis
Articolo successivoPià: “Mazzarri tecnico preparato, darà autostima al gruppo”
Carmine Amarante
Ho 31 anni sono un collaboratore di TerzoTempoNapoli, oltre ad essere un grande tifoso del Napoli. Il mio obiettivo è quello di diventare giornalista pubblicista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui