Questo quanto riportato dalla SSC Napoli sul sito ufficile della Società azzurra. Lo Scudetto torna a casa. Il Napoli riporta l’eco del Trionfo liddove tutto era nato, elevando nel cielo del Maradona lo splendore della maglia col tricolore. Quasi tre mesi dopo la sera del dì di festa, un intero popolo accoglie e bagna l’esordio stagionale nella nostra “Cattedrale”.

Il Napoli rimette l’Obelisco azzurro al centro del villaggio, batte il Sassuolo con due colpi ben assestati per ogni tempo. L’Uomo Mascherato e il Capitano, la prima copertina a casa nostra se la prendono due simboli eterni. Osi segna il rigore della scossa, Dilo infila il diagonale della sicurezza. Dopo un quarto d’ora proprio Giovanni cuor di Leone lancia di tacco Politano che semina campo e viene steso. Victor incastra il penalty con potenza e precisione.

C’è solo Napoli, occasioni ed emozioni all’altezza dei numeri esponenziali della temperatura. Poi il Capitano, imbucato da Kvara, taglia la bisettrice e chiude l’angolo alla perfezione. Finisce col crescendo rossiniano del coro maradoniano. Due su due, 5 gol e 6 punti. Si ricomincia sabato contro la Lazio. Ma per adesso, bentornato a casa magnifico Scudetto.

Napoli – Sassuolo 2-0: Tabellino

NAPOLI: Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus (90′ Ostigard), Olivera, Anguissa, Lobotka (83′ Simeone), Zielinski (83′ Cajuste), Politano (62′ Kvaratskhelia), Raspadori (83′ Elmas), Osimhen. All. Garcia.

SASSUOLO: Consigli; Toljan, Erlic, Ruan, Vina (61′ Pedersen), Boloca (61′ Racic), Lopez, Henrique, Bajrami (76′ Thorstvedt), Laurienté (61′ Ceide), Pinamonti (69′ Mulattieri). All. Dionisi

Arbitro: Giua di Olbia
Marcatori: 16′ Osimhen rig., 64′ Di Lorenzo
Note: ammoniti Ruan. Espulso al 51′ Lopez per proteste

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui