FIGC

Francesco Orabona, Direttore Sportivo, impegnato nella ricerca di giovani talenti, soprattutto quelli prospettici, ha scritto su Facebook alcune considerazioni personali relative alla sostituzione di Roberto Mancini, dimissionario, con un altro Commissario Tecnico della Nazionale. Queste le sue parole:

GRAVINA OUT

L’Italia è un Paese che scende a compromessi

L’Italia e’ un paese corrotto che scende a compromessi per ogni cosa.

Non esiste un solo ambito in questa Nazione che non sia colluso. Il calcio, così come la politica, ne è un esempio lampante.

Il Sistema calcio è da rifondare

La Figc, i comitati regionali e le leghe rappresentano un sistema marcio da rifondare subito

In un paese normale sarebbe una caduta di stile da parte di un presidente (nel caso specifico Aurelio De Laurentiis) non liberarare gratuitamente il signor Luciano Spalletti.

Orabona sullo svincolo di Spalletti da parte di De Laurentiis

Di conseguenza qualora in FIGC regnassero meritocrazia ed onestà sarebbe lecito pretendere invece da ADL lo svincolo, perché la Nazionale è pur sempre la Nazionale! Ma considerando che Gravina ed il suo socio d’affari, Andrea Agnelli, fanno i loro comodi in ogni momento, si fa fatica a pretendere “gesti” accomodanti. Basti pensare alla messa in scena legata a Buffon, il quale è stato richiamato in Nazionale senza neanche avvisare il Mancio. O addirittura al mancato rinnovo dei contratti ai suoi collaboratori più stretti.

Ma la ciliegina sulla torta è rappresentata dal paventato inserimento nello staff azzurro di tale Leonardo Bonucci (con lo stesso ingaggio oneroso percepito alla Juve) cercando di sistemare due problemi, il primo economico e il secondo all’interno dello spogliatoio della Vecchia Signora (con tanto di ringraziamento da parte di Allegri).

Dopo tutte queste azioni vorrebbero con forza e prepotenza lo svincolo di Spalletti? Adl non ha obblighi morali ed economici con la FIGC, porta avanti la sua tesi come una forma di principio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui