Apollon Limassol

Il centrocampista dell’Apollon Limassol, Mathieu Valbuena, è intervenuto a CalcioNapoli24. Di seguito in sintesi le sue dichiarazioni:

Che carriera è stata la sua? Perchè l’Apollon Limassol?

“È importante stare bene prima di tutto, avere piacere nel fare le cose. Sono qui da una decina di giorni, sono felice di poter giocare stasera contro il Napoli. Voglio divertirmi, mi piace ancora giocare al calcio”.

Che opinione ha del Napoli dall’esterno?

“La considerazione che ho di loro è la stessa che ho del Marsiglia, che è stata casa mia per tanti anni. Ho già giocato due volte in passato contro il Napoli, conosco la squadra e so che sono molto forti, hanno tifosi molto calorosi e spero che anche quest’anno possano vincere di nuovo il titolo”.

Rudi Garcia che persona ed allenatore è?

“Ho una bella storia da raccontare su di lui: nel 2006 segno per la prima volta con la maglia del Marsiglia, e mi chiama perchè voleva portarmi al Digione. Non sono mai stato allenato da lui, ma ho sempre mantenuto un rapporto gentile ed amichevole col mister. Per lui adesso è una sfida dopo la vittoria dello scudetto, i tifosi si aspettano grandi cose”.

Nel Napoli gioca Eljif Elmas, suo compagno di squadra al Fenerbahce.

“Quando ero lì Eljif era molto giovane, non aveva troppo spazio ma si vedeva che potesse diventare un grande giocatore. Ed io non capivo perchè gli allenatori non lo facessero giocare (ride, ndr). Gli dicevo sempre di avere pazienza, perchè se avesse continuato a lavorare forte allora avrebbe potuto avere una grande carriera. Gli parlavo tanto, sono contento che sia arrivato ad un grande club come il Napoli e di poterlo vedere oggi”.

Khvicha Kvaratskhelia, fisicamente, la ricorda un po’. Che ne pensa?

“Si vede che farà molta carriera, adesso è ancora all’inizio ma è molto bravo, soprattutto nel dribbling, ma dev’essere bravo a tutto tondo: non solo tecnicamente, per fare carriera serve anche il carattere”.

Il Napoli ha in rosa due ex Ligue 1: Jens Cajuste e André Frank Zambo Anguissa.

“Cajuste lo conosco poco, Zambo lo ricordo meglio: ci ho giocato contro in un Lione-Marsiglia, era uno che ci dava dentro nei contrasti, ci sono finito pur io in mezzo! (Ride, ndr)”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui