Osimhen

Negli ultimi giorni sembravano diradarsi le nuove sul futuro di Osimhen in azzurro.

Il bomber nigeriano, non ha ancora accettato l’offerta di prolungamento di De Laurentiis, ma tutto sembrava presagire che, limando qualche altro dettaglio, a breve sarebbe arrivata la fumata bianca.

Altre vicende però rischiano di diventare preoccupanti.

Come al solito gli arabi potrebbero portare un attacco importante a cui la società poco potrebbe opporsi.

Il NO di Mbappe a volare in Arabia potrebbe aprire uno scenario non roseo ai tifosi del Napoli.

Gli emissari dell’Al Hilal che si ritrovano ora con un miliardo di euro da spendere dopo il rifiuto del transalpino stanno scandagliando il mercato per trovare un profilo che sia in grado di attutire la delusione arrivata dal NO dell’attaccante del PSG.

Lo stesso PSG aveva messo sul mercato il giocatore ed aveva accettato l’offerta da 300 milioni. Il nulla di fatto è arrivato in seguito al rifiuto perentorio del giocatore di sedersi al tavolo delle trattative.

Mbappe non ha voluto neanche ascoltare l’offerta da 700 milioni per un anno di contratto oppure 800 per due anni.

A queste condizioni, Osimhen, con i suoi 31 gol in 39 partite stagionali potrebbe attirare i fari e magari, di quei 1.000 milioni a disposizione, 200 potrebbero essere riservati all’offerta per De Laurentiis. Lo stesso presidente partenopeo ha fissato il costo del cartellino.

Lo stesso ADL, pronunciando il “duecentino”, ha messo un paletto che pensava essere irraggiungibile per tutti, ma che ora potrebbe diventare un’arma a doppio taglio.

Per la società partenopea sarebbe molto difficile dire di no ad eventuali 200 milioni. In quel caso non rimarrebbe altro che affidarsi ad Osimhen. Solo il giocatore potrebbe decidere di non accettare sulle orme proprio di Mbappe.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui