il calcio sta morendo

Abbiamo il piacere di ospitare il pensiero di un grande amico di Terzo Tempo Napoli: Franco Capobianco, ex Calciatore ed Allenatore.

Mister Franco Capobianco, ci hai sempre parlato dell’Arte Calcistica e della Tecnica Individuale

“Vedevo una partita di Tennis tra Hurkacz e Djokovic. Il primo aveva un gran servizio. E sapeva fare zero con la racchetta. Djokovic è la conoscenza del Tennis. E contro uno che sapeva solo battere, ha rischiato di perdere. Che strategia e che tattica poteva usare Djokovic?

E la Tattica?

Nel Calcio esistono i tattici. Nel Calcio, il Ds del Frosinone ha promesso, al suo Allenatore, di migliorare la squadra. Per non retrocedere. Allora: vale la strategia, la tattica o chi gioca?

Il Pallone è stato “bucato”?

Il mondo del pallone è un carrozzone di buffoni. Chiuso. Come è tutto chiuso, in Italia. Lauree comprate alla Luis, alla Bocconi. Sempre gli stessi. E sempre le stesse famiglie.

Ci vorrebbero tanti Pulcinella, simboli di intelligenza applicata?

Pulcinella è studiato da filosofi, sociologi, pittori. Dice: ” ‘O filosofo può diventare ciuccio. ‘O ciuccio è filosofo “. Ranieri è un “ciuccio”. ” ‘O ciuccio ‘a fatto ‘o filosofo “: Cagliari in serie A.

Ed il ruolo dell’Allenatore?

L’ Allenatore, se non è in grado di fare crescere un calciatore, chiamasse un Free-Styler. Per insegnare la tecnica ai suoi Calciatori. Il rapporto assoluto con il pallone. E tu e tuo fratello lo avevate.

Sempre grazie per la stima, ma tu Mister Capobianco?

Un “imbecille” come me? Per far capire perché la palla va là dove vuoi, ci va un preparatore atletico? E poi i tattici se li mette in tasca? Insieme ai fogli con gli schemi? Dove c’è dinamismo, non possono esserci immagini statiche…”

il calcio sta morendo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui