Nino Simeone

A CalcioNapoli24 Live su CalcioNapoli24 Tv, ha parlato Nino Simeone, consigliere del Comune di Napoli. Queste le sue parole:

“Il rogo della Venere degli Stracci di Pistoletto a Napoli? Siamo tutti rimasti male dell’accaduto, questa cosa crea grande imbarazzo ed ora sti sta indagando per capire cosa è successo. Chi ha fatto questo ha commesso reato a tutti gli effetti, non è una bravata e non ci fermeremo qui. Si vergogni chi ha pensato di fare questo gesto, le forze dell’ordine troveranno il colpevole con le telecamere che sono ovunque”.

“L’impunità deve essere dimenticata in questa città, gli atti vandalici devono essere individuati per punire i colpevoli. L’artista Pistoletto? Il sindaco lo ha contattato dopo l’accaduto, dandogli la disponibilità a rifare l’opera. Non c’è azione più vigliacca di quanto hanno fatto a quest’opera d’arte, senza pensare ai luoghi comuni su Napoli che tornano subito in auge”.

“La cultura e l’arte andranno avanti, così come il rinnovamento della nostra splendida città, spiega Nino Simeone. Il brand Napoli è ai massimi storici, noi non ci fermeremo e non saranno questi gesti vigliacchi a fermarci. Chi dice che si è trattato di una ragazzata commette un errore due volte, questi sono atti vandalici e verranno puniti come tali”.

Stadio Maradona? Stiamo intervenendo per i danni alla pista d’atletica dopo i concerti, c’è chi è pagato per sistemare ciò che è dovuto. In futuro però bisogna avere maggiore rispetto e cura per queste opere come la pista d’atletica del Maradona, che sarà però sistemata”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui