Enrico Fedele
Enrico Fedele

Enrico Fedele è intervenuto a Forza Napoli Sempre, condotto da Gianluca Gifuni su Radio Marte:

Queste in sintesi le parole di Enrico Fedele:

“Le dichiarazioni di Osimhen sono di prammatica, niente di particolare. Con Osimhen stravinceremmo il prossimo campionato perché le altre si sono impoverite.

Se non dovessimo vincere, però, forse le colpe andrebbero a Garcia. Se, al contrario, vendi Osimhen, l’allenatore non avrebbe le responsabilità perché il Napoli sarebbe competitivo ma senza il fuoriclasse. Un fatto che mi preoccupa molto di questa società, che ormai è retta dal “sultano”, è un aspetto particolare: la squadra non avrà l’esperienza dell’uomo di campo, di calcio, come il direttore sportivo.

Avere degli ottimi collaboratori che sono abituati a fare altro e mettere un neofita, che ha il foglio rosa, a guidare una Ferrari mi sembra eccessivo. Io contesto questa decisione del Sultano Aurelio De Laurentiis. Io suggerirei Massara e Tare che ha sopportato Lotito, figurati se non sopporta De Laurentiis. Non so se Micheli e Mantovani abbiano il patentino di direttori sportivi che, invece, ha il compagno della figlia di De Laurentiis che ricordo essere stato un buon difensore della Reggina. Un’altra cosa che non digerisco è che il settore giovanile è andato in malora. Kilman al posto di Kim? Ha un costo piuttosto elevato, ha esperienza nel calcio a 5 che lo ha forgiato al lavoro negli spazi stretti.

Il Napoli sta perdendo Spalletti, Giuntoli e Kim, non è detto che vada bene come lo scorso anno, il Milan di quest’anno insegna. Il nuovo allenatore deve capire la mentalità dei giocatori in rosa. Bisogna, inoltre, capire il futuro di Osimhen, Zielinski e Lozano. Lobotka non è giocatore di lateralità, non copre lo spazio quando gli esterni si accentrano e vengono in avanti”, ha concluso Enrico Fedele.

Ma adesso è il momento di gettare le basi del progetto Garcia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui