Fonte Foto: Twitter

Nel corso della prossima stagione sarà possibile ascoltare gli audio dei colloqui degli arbitri e degli addetti al Var, ai quali verranno abbinate le immagini degli episodi più controversi. E’ l’esito di un accordo tra Figc e Dazn. L’obiettivo è “ricostruire le valutazioni, interpretazioni e decisioni definitive”. Come riporta NapoliMagazine.com, sarà possibile vedere e ascoltare cosa è successo nei momenti nel corso dei quali gli arbitri hanno preso la propria decisione.

L’accordo editoriale punta a raccontare, anche attraverso nuovi format, il calcio italiano agli spettatori rivolgendosi in particolare ai più giovani. Negli scorsi giorni Figc e Dazn hanno raggiunto un’intesa per la trasmissione in streaming delle Finali dei Campionati Giovanili organizzate dalla Figc. Le nove Finali Scudetto dei Campionati Under 18, 17, 16 e 15 per i club di Serie A e B e quelle per i club di Serie C, oltre alle Finali Femminili Under 17 e 15. In aggiunta alle sfide che assegnano lo Scudetto, sarà possibile seguire anche le quattro semifinali Under 17 Serie A e B e Under 18. “Siamo felici – commenta Gabriele Gravina, presidente della FIGC – di poter inaugurare con Dazn una collaborazione innovativa. Collaborazione che mira a coinvolgere i giovani attraverso l’utilizzo di nuovi linguaggi, piattaforme e tecnologia sempre più al passo coi tempi.

Si potranno apprezzare i frutti del lavoro dei vivai dei club, anche in ottica Nazionali. Siamo orgogliosi di portare il più grande evento di calcio giovanile organizzato in Italia in live streaming su Dazn. Rendere accessibile il calcio attraverso modalità tipiche di un pubblico giovane non significa solo aumentare la visibilità della competizione. Ma supportare anche i giovani talenti che un domani potrebbero diventare i futuri campioni della Serie A Tim, sostenendo il futuro del sistema calcio italiano. E siamo entusiasti, inoltre, di collaborare con Figc dal punto di vista editoriale. Infatti portiamo per la prima volta in app contenuti Var inediti capaci di appassionare i tifosi e spettacolarizzare il prodotto calcio”, commenta Stefano Azzi, Ceo di Dazn Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui