NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

10[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE

3[coppe][btop]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

CULTURA & SPETTACOLO

3[cultura][stack]

TERZO TEMPO WEB TV

EDITORIALE

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Sabatini su Napoli-Lazio e sulla differenza tra Spalletti e Sarri

 Sabatini: ''Domani sera vedrete che il Sarrismo un conto è farlo con i vari Callejon, Hamsik e Cavani e un altro è farlo con la Lazio e lo Spallettismo di cui nessuno parla è nettamente superiore''


A Radio Crc, nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete”, è intervenuto Sandro Sabatini, giornalista. Queste le sue parole:


“Domani c’è Napoli-Lazio, arriverà al Maradona la Lazio di Maurizio Sarri che diceva che la Juventus vinceva per il fatturato e il monte ingaggi e anche adesso la Juventus è superiore a quello del Napoli che però vince. -sffrms Sabatini - Questo significa che secondo me c’è stata una narrazione che prevedeva una Juventus molto più furba anzichè forte e un Napoli molto più

Sarrista. Domani sera vedrete che il Sarrismo un conto è farlo con i vari Callejon, Hamsik e Cavani e un altro è farlo con la Lazio e lo Spallettismo di cui nessuno parla è nettamente superiore. -prosegue Sabatini - Ricordo l’ultima gara di Sarri al San Paolo, quando il tecnico inchinò ad una curva che lo esaltava ma che un attimo prima aveva mandato a quel paese De Laurentiis. In quel momento Sarri era un dipendente di De Laurentiis non poteva inchinarsi ad un pubblico che mandava a quel paese il suo presidente per cui parliamo di un ottimo allenatore, -continua Sabatini - ma se la curva Nord dell’Olimpico va contro Lotito e Sarri si inchina, Lotito, come De Laurentiis, lo caccia il giorno dopo. 

Il Napoli è più forte della Juventus con tutti questi infortuni, senza infortuni credo che la squadra bianconera avrebbe insidiato il Napoli, ma a sensazione dico che nemmeno la Juventus più stellata avrebbe fermato questo Napoli. 

La percentuale di precisione dei movimenti di mercato del Napoli quest’anno è 100%, non ne ha sbagliato uno. -ritiene Sabatini - Poi, Spalletti quest’anno ha trovato il modo di migliorare tutti tecnicamente e nelle cose più semplici: sta facendo correre Osimhen e Kvaratskhelia come due gregari pur essendo due fenomeni. Lasciatemi fare una battuta: se Spalletti non si impermalosisce mi sento di dire che l’unico difetto del tecnico è che è un pò permaloso! 
In chiave Champions mi chiedo: ma un pò di turnover non è il caso che Spalletti lo faccia? Secondo me qualche cambio non fa male, or che siamo ad una svolta. Senza sottovalutare nessuna partita, sia chiaro”.
 

Conclude Sabatini

 

Conclude Sabatini

Nessun commento: