NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE

3[coppe][btop]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

CULTURA & SPETTACOLO

3[cultura][stack]

TERZO TEMPO WEB TV

L'EDITORIALE DEL DIRETTORE

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Viviani: "Il campionato dipenderà soltanto dal Napoli, ha un vantaggio importante"

 


A "1 Football Club" su 1 Station Radio, ha parlato Fabio Viviani, allenatore, di seguito le sue dichiarazioni:

Parere sui risultati dell'ultimo turno di Serie A?

 

"Non aspettarsi un successo da parte del Napoli, sarebbe stato impossibile... La gara con l'Inter è stata equilibrata, i nerazzurri hanno vinto meritatamente. Ieri, tuttavia, gli azzurri hanno ripreso il proprio percorso interrotto prima della sosta, decisamente anomala per le abitudini italiane. Si è rivisto il solito Napoli contro una squadra in difficoltà, ha mostrato quanto emerso nella prima parte di stagione".

 

Considerata la sconfitta con la Roma e il cambiamento di modulo nel finale della gara, forse il Milan non è abituato a giocare con la difesa a 3...

 

"Conoscendo Pioli, avrà provato sicuramente questo schieramento in allenamento, d'altronde tentati anche da allenatori come Spalletti. Pesano tanto questi due punti persi dal Milan, la squadra ha gettato via una grossa chance. Il campionato, dunque, dipenderà soltanto dal Napoli, ha un vantaggio importante da gestire. Ha meritato e continua a meritare questo primato in classifica. Per quanto concerne la Juve, è tornata la vera squadra del passato. Allegri ha offerto compattezza ed una grande concretezza al gruppo; i bianconeri gravitano nelle zone alte della classifica".

 

La miglior difesa è l'arma per vincere?

 

"Tradizionalmente è sempre stata una condizione benefica. L'equilibrio e il bilanciamento tra i due reparti è fondamentale, anche se conta avere una grossa differenza tra gol realizzati e subiti".

 

Parere su Napoli-Juve?

 

"Da appassionato e tifoso mi auguro di godermi una bella partita. Credo che il Napoli tenterà di imporsi e di avere il controllo del gioco. I bianconeri hanno trovato compattezza e concretezza nelle occasioni create, ma gli azzurri potranno vincere soltanto se riusciranno a far emergere la loro qualità. È una guerra di equilibri, il Napoli costruirà tanto e la Juve tenterà di limitare gli attacchi avversari".

 

Progetti attuali?

 

"Attualmente sto allenando in Turchia, dove c'è un campionato interessante. Ho incrociato anche Marek Hamsik, abbiamo conversato del Napoli. È una nuova avventura che mi sta piacendo molto".

 

Ritorno di Marek al Napoli?

 

"Si tratta di una scelta la quale non dipenderà tanto dal calciatore, ma dalla società. Ha lasciato tanti ricordi positivi. Tuttavia, al momento offre ancora ottime prestazioni, c'è ancora tanto tempo per prendere una decisione simile".

Nessun commento: