NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE

3[coppe][btop]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

CULTURA & SPETTACOLO

3[cultura][stack]

TERZO TEMPO WEB TV

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Tanto Napoli e sentenza Juve a 'Un Calcio alla Radio'

 


Umberto Chiariello: "Scudetto a Napoli e Napoli Futsal, salvezza Salernitana e Benevento: questa è una Campania Felix".


A Radio Napoli Centrale, nel corso di Un Calcio alla Radio Umberto Chiariello, è intervenuto con il suo editoriale: 


"Napoli primo in Serie A con 50 punti chiude il girone d’andata. Napoli prima per possesso palla, primo per i gol di piede, primo per i gol di testa, primo per tiri totali, primo per tiri in porta, primo per fairplay, primo miglior attacco: proprio tutto. Siamo sicuri che, martedì, il Milan passi con la Lazio? Se ciò non dovesse accadere, si stabilirebbe un nuovo record per maggior distacco dalla seconda a chiusura del girone d’andata. Quelli che ha fatto 50 o più punti – la Juventus e l’Inter – chiudendo il girone d’andata, hanno poi vinto lo scudetto. I 15 punti di differenza, da confermare, oscura un po’ tutto questo. La Juventus, che potendo vincere a Napoli avrebbe ridotto il distacco a -4, è franata all’improvviso a -12. Se come dice Allegri bisogna fare la propria strada perché gli toglieranno i punti di penalizzazione e sarà comunque in corsa per lo scudetto, oggi registriamo comunque una temperatura molto fredda dalle parti di Torino. Il Milan è letteralmente franato, all’orizzonte l’unica squadra che rappresenta un pericolo per il Napoli è l’Inter. Attenzione. La punizione alla Juventus di 15 punti riapre -qualora venisse confermata- la corsa Champions, non solo per il quarto posto, la Roma ha ripreso quota pur senza Zaniolo e Pellegrini, l’Atalanta pareggiando si mantiene in corsa, resta la Lazio orfana di Ciro Immobile che affronta il Milan martedì ed ha tutto per non perdere ed affiancare l’Atalanta. Qualora la Lazio battesse il Milan, si porterebbe ad un punto dalla stessa. A questo punto, non ci sarebbe più in ballo solo il 4° posto, ma anche il 3° con il Milan di una sola lunghezza sopra le romane. A quel punto, si apre una corsa a 4 per 2 posti Champions. Se il Milan passa a Roma mantiene le distanze e discorsi cambiano. La partita di martedì sera è uno spartiacque per il campionato, di tutto ciò a noi interessa nulla, tranne sapere che abbiamo salutato una prima indesiderata ospite con 5 palloni e saluteremo anche una seconda concorrente, quella che sembrava più accreditata per essere la nostra compagna di viaggio, il Milan. Resta l’Inter, l’unica che ci ha battuto. In coda, alla Salernitana giungono buone e cattive notizie: la buona è aver difeso il 2-0 clamoroso e sensato dopo l’8-2 di Bergamo, ma la cattiva sono i soli 6 punti di vantaggio sul Verona. La Sampdoria è morta, il Sassuolo non ha vinto a Monza e Berardi si è mangiato due gol clamorosi. C’è una sola inseguitrice per la Salernitana, il Verona, ma col Lecce non può sperare solo nelle disgrazie altrui, si deve dare da fare. La mia speranza, per quest’anno, è fare un gran percorso in Champions e lo scudetto, la Salernitana ed il Benevento si salvano, il Napoli Futsal vince lo scudetto: questa sarebbe una Campania Felix".


Paolo De Paola: "Problema pluvalenze comune al sistema calcio italiano: quelle farlocche le hanno fatte tutti, per anni".


A Radio Napoli Centrale, nel corso di Un Calcio alla Radio di Umberto Chiariello, è intervenuto Paolo De Paola, ex direttore TuttoSport: 


"Quella del Napoli è stata una capacità di reagire e portare a casa la vittoria, avere il pallino del gioco in mano. Il tifoso napoletano sta godendo due volte, l’idea che questo campionato possa essere archiviato come più ‘comodo’ non passa per la testa dei tifosi. Questo è il campionato che i napoletani metteranno in bacheca, altro che sminuire. Sentenza Juventus? L’istanza di revoca ha un tempo di 30 giorni, si è molto discusso su da quando dovessero partire. Ciò che trovo poco carino è che la difesa della Juve non dice di non essere colpevole, ma ammette che lo sono anche gli altri. C’è un ragionamento macro che appartiene a Napoli ed il Nord che si ricongiunge a quanto detto De Giovanni sul non poter mischiare pere con mele per quanto riguarda i reati, però non si può criticare una società come la Juventus sul ‘così fan tutti’. Il problema plusvalenze è comune al sistema calcio italiano, la Juventus è stata incolpata come sistema interno, ci sono delle intercettazioni palesi e chiare. Quando Chiné parla di ‘sentenza afflittiva’ dimentica quello del Milan che aveva già avuto punti di penalizzazione per Calciopoli che non le impedirono di partecipare alla Champions. La logica di Chiné che dice che ‘deve essere afflittiva’ è poco logica. E poi, è logico, invece, dare punti di penalizzazione in un campionato in corsa alterando l’attendibilità della corsa stessa? Ho sentito alcuni avvocati ed il problema che non tutti comprendono è che il vizio formale è importante: a me sembra un limite della difesa. La linea difensiva della Juventus si basa sul fatto che certe intercettazioni e certe Procure abbiano indagato solo sulla Juventus. Le plusvalenze sane fanno sopravvivere delle società, quelle farlocche sono vere e proprie truffe quando vengono dimostrate, ma queste le hanno fatte tutti, per anni. Questa storia è nata da una faida interna, da una divisione molto più leggera di quella di Calciopoli dove ci fu lotta di potere tra un ramo della famiglia e Giraudo, ma in questo caso si tratta della ‘marachella’ di Andrea Agnelli che non vuole far vedere al cugino di aver speso tanto nascondendoglieli. Non era nelle corde della Juventus prendere il Re delle plusvalenze per fare quelle operazioni. È giusto che le altre non paghino? Tutte, non solo quelle che hanno fatto affari con la Juventus. Reazione dei tifosi? Il tifoso medio della Juventus non ha piacere di questi continui combattimenti. Se dall’altra parte vede degli attacchi continui, dall’angolino cercano di difendersi. C’è stata un’attenzione sulla Juventus perché fa audience, non come inchieste su altre società. Il sistema delle plusvalenze alla Juventus l’ha portato Paratici, prima veniva visto come una cosa da accattoni. Anche precedentemente, la Juventus non aveva bisogno di vendere per fare plusvalenza".


Angelo Forgione: "Osimhen? Si è scoperchiato il pentolone. De Laurentiis non sarebbe così stupido da farsi beccare dalle intercettazioni".


A Radio Napoli Centrale, nel corso di Un Calcio alla Radio di Umberto Chiariello, è intervenuto Angelo Forgione, scrittore e blogger: 


"La sentenza della Juventus non mi sembra iniqua, mi sento di essere solidale rispetto ai tifosi juventini che hanno capito la realtà. Qualcuno che usa la testa c’è e per loro sono solidale, mi rendo conto che la dirigenza della Juventus mette la vergogna in faccia ai suoi tifosi ed al calcio italiano. Faccenda Osimhen? Mi sembra nell’ordine delle cose. Si è scoperchiato il pentolone e bisogna capire cosa verrà fuori. Al momento non dovrebbe presentare particolari problematiche, ma non sono io a poter stabilire i valori di quei calciatori che, per me, possono essere gonfiati, ma è un parere soggettivo. Il Napoli non ha creato un sistema, ha fatto un’unica operazione col Lille ed ha avvantaggiato la squadra francese. Il nuovo presidente della Juventus, Ferrero, ha detto che la Juventus si sarebbe difesa in tutte le sedi, senza arroganza. Adesso è il momento di Elkann che si sta prendendo le sue rivincite e dopo aver messo Scanavino e Ferrero senza competenze calcistiche, prendono le distanze dalla vecchia gestione e apportando un manifesto. Andrea Agnelli ha educato il mondo juventino con quei modi che tutti conosciamo. Evelina Christillin ha detto chiaramente che le risulta difficile che un bambino adesso possa diventare tifoso della Juventus, per contro, se il Napoli aprirà un ciclo – e l’intenzione è quella visti anche i rinnovi – vedremo nei prossimi sondaggi che i tifosi del Napoli aumenteranno grazie al bel gioco ed il fare spumeggiante che danno grosso apporto alla tifoseria. La prima cosa in uno sport è accettare la sconfitta, questo deve insegnare, Andrea Agnelli ha fatto del suo slogan: ‘Vincere è l’unica cosa che conta’. Da bambino, sentire questo continuo re frane, li fa crescere male. Juventus a -12? Il Napoli sta stra dominando questo campionato. Vorrei far sapere a tutti i tifosi delle altre squadre, che De Laurentiis non è così stupido da farsi beccare in intercettazioni, siccome lì c’è arroganza, mania di presunzione, mania di onnipotenza hanno deciso di parlare liberamente al telefono perché loro sono la Juve. Napoli-Roma? Venissero a giocarsi tranquillamente la partita, in questo momento abbiamo bisogno di calcio e non di porcherie. Possono dare sensazione del fatto che questo campionato non sia inquinato. Dopo la Roma, il calendario per il prossimo mese è in discesa, adesso siamo al giro di boa e se non sbanda nelle curve, il Napoli potrà prendersi tranquillamente il campionato".

 

Nessun commento: