NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE

3[coppe][btop]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

CULTURA & SPETTACOLO

3[cultura][stack]

TERZO TEMPO WEB TV

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Scontri in Autostrada: 80 persone a rischio di imputazione


Su "La Repubblica" si legge:

"Matteo Piantedosi, Ministro dell’Interno, è stato costantemente in contatto con il capo della polizia, Lamberto Giannini, durante gli scontri tra gli ultras di Napoli e Roma avvenuti oggi pomeriggio sull’A1. Nei prossimi giorni chiederà all’Osservatorio sulle manifestazioni sportive di valutare con la massima severità i prossimi eventi in programma. 

Già ai tempi in cui era Prefetto di Roma, Piantedosi adottò la linea dura, in più occasioni. Con provvedimenti prescrittivi per vietare le trasferte di tifoserie ritenute a rischio. Intanto la polizia a Genova ha proceduto all’identificazione di 80 napoletani. Che, con certezza, erano presenti nell’area di servizio Badia al Pino Est, al momento degli scontri con la tifoseria giallorossa. La loro posizione è al vaglio, per accertarne eventuali responsabilità. 

Quasi ogni fase della guerriglia è stata ripresa. Ed i video sono stati pubblicati in rete. Non si escludono dunque, alla luce dei filmati, arresti in flagranza differita, come previsto dalle norme vigenti. Ovvero la possibilità di arrestare e mandare a processo per direttissima persone, anche se non ammanettate contestualmente alla commissione del reato".

Nessun commento: