NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE

3[coppe][btop]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

CULTURA & SPETTACOLO

3[cultura][stack]

TERZO TEMPO WEB TV

EDITORIALE

SPECIALE TERZO TEMPO TV

L’avvocato Pisani: ''Divieto di trasferta ai tifosi del Napoli? Ci sarà un ricorso al Tar''

L’avvocato Pisani: “Il divieto di trasferta ai tifosi del Napoli? Ci sarà un ricorso al Tar perché non possono essere puniti i tifosi che vogliono solo vedere una partita…”

A Radio CRC, nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete”, è intervenuto Angelo Pisani, avvocato che ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

“Tutti dobbiamo difendere i tifosi, i valori, le regole e i calcio. La politica ha fatto un vero e proprio autogol col provvedimento di vietare le trasferte per due mesi ai tifosi del Napoli. -afferma Pisani - È un provvedimento che oltre che non servire a nulla punisce tantissime persone. Non ci si può più avvicinare allo stadio perché c’è violenza. Come non deve succedere in autostrada, non deve succedere neanche in Parlamento che avvengano risse. Dobbiamo valutare la possibilità di un ricorso non perché abbiamo certezza di vincere, ma un ricorso per una protesta legale legittima per far capire allo Stato che la maggior parte dei tifosi che va in trasferta vuole andare con la famiglia ed è gente perbene. Ricorso al Tar, aspettando i tempi di questa giustizia. -prosegue Pisani - Sperando che la presa di posizione dei tifosi serva a far capire che con questo provvedimento non si risolvono i problemi reali. Secondo voi lo Stato non sa chi sono i tifosi che possono creare problemi e quali sono le persone che vogliono solo vedere la partita? Ci sarebbe bisogno di logica, buon senso e rispetto delle regole. 

Provare la strada percorsa con gli Hooligans? Potrebbe essere una soluzione, ma qui in Italia abbiamo la tessera del tifoso. -aggiunge Pisani - Che senso ha farla se al primo incidente si chiudono tutti in casa. Devo pensare che ci sono degli interessi anche per le pay tv? La programmazione spesso manca, organizzare in maniera preventiva e più tranquilla una competizione potrebbe essere una soluzione. Quello che è accaduto è stato un appuntamento tra due gruppi di bande che non c’entra niente con il calcio che è uno sport che va gestito e sviluppato come Sport. -spiega Pisani -  Se questa squadra può ripetere le gesta del periodo di Maradona? Guardando lo stato attuale, l’entusiasmo e la forma mentale del Napoli sarei portato a dire si, ma noi per scaramanzia diciamo che sogniamo e aspettiamo”.

Conclude Pisani

Nessun commento: