NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE

3[coppe][btop]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

CULTURA & SPETTACOLO

3[cultura][stack]

TERZO TEMPO WEB TV

EDITORIALE

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Colomba: "Assenza Kvara? Credo che Elmas possa sostituirlo nel migliore dei modi, il Napoli è una grande squadra"

 


Franco Colomba, allenatore, è intervenuto a "1 Footbal Club" su 1 Station Radio, ecco le sue parole:

Pensieri sulla lotta retrocessione?

 

"Al momento sembra tutto deciso, ma poi se si considera l'esempio della Salernitana nella passata stagione, allora tutto può essere ribaltato. La Cremonese appare in difficoltà, ma il Verona e la Sampdoria possono salvarsi, anche se sarà complicato raggiungere l'obiettivo. Per quanto concerne il Sassuolo, ha vissuto momenti di estrema difficoltà. Ma è ancora tutto in gioco, proprio perché le squadre non stanno rispettando i pronostici. Gli scaligeri hanno avuto un impatto devastante negli ultimi anni, ma attualmente stanno vivendo una fase molto delicata".

 

 

Possibili scelte di Spalletti in vista della Salernitana?

 

"Sarà Luciano a fare le proprie valutazioni, sta dimostrando di avere una squadra adeguata per diversi moduli. Kvara ha l'influenza, naturale che ci sarà un cambio su quella fascia. Credo che Elmas possa ricoprire il ruolo del georgiano nel migliore dei modi sia dal punto di vista offensivo sia difensivo. Conosciamo bene anche le qualità di Raspadori, ma la squadra può cambiare volto e modulo quando vuole, soprattutto se si considerano le numerose frecce nell'arco di Luciano".

 

 

Possibile atteggiamento della Salernitana con il Napoli?

 

"Ho un mio criterio, anche se ho sempre allenato in provincia. Difficile giocare alla pari con un avversario più forte, perché al minimo errore si può essere puniti. Il Napoli è una grande squadra, ci vuole l'umiltà per comprendere il momento adeguato per mostrare un'atteggiamento offensivo, è necessario difendere i propri principi. Credo che la Salernitana assumerà un comportamento più guardingo, sarà rilevante per limitare gli azzurri".

 

 

Nicola ha vissuto una settimana particolare: lavoro mentale del tecnico?

 

"Credo che con il Napoli sarà una partita sulla carta segnata, ma nel calcio spesso e volentieri non si verificano tutte le situazioni pronosticate. La Salernitana dovrà fare una gara realistica, senza nessun volo pindarico. L'obiettivo si può raggiungere soltanto se tutti i calciatori faranno la loro parte e se si metteranno a disposizione della squadra. I giocatori devono incarnare lo spirito consueto del gruppo, portato da Nicola nella passata stagione. Poi con club più abbordabili, i granata potranno giocarsela, ma sempre con la loro umiltà. Non bisogna snobbare nessuno, anche perché ciascuna formazione ha i propri calciatori di qualità".

Nessun commento: