A Radio Napoli Centrale, nel corso di
Un Calcio alla Radio, è intervenuto Luciano Tarallo, preparatore portieri ex
Napoli. Quete le sue parole:

“Tatarusanu già a Firenze aveva dei problemi e giocava al posto di
Luigi Sepe, ha una buona struttura fisica, ma la Serie A è troppo per lui. -affrma Tarallo – I
preparatori dei portieri incidono molto sulla qualità dei portieri. Di
Gregorio? Sta dimostrando di essere all’altezza della preparazione. Ha fatto 3
miracoli, bellissime parate anche stilisticamente. Onana? Sono per la
multietnia quando c’è un valore aggiunto in squadra. Quando, invece, vediamo
gente come lui e Tatarusanu allora vengono dubbi. Sczesny è un ottimo portiere,
ma io stravedo per Maignan. -prosegue Tarallo – Il declino del Milan è cominciato proprio alla
perdita del portiere che, non solo fa da regista difensivo, ma dà molta
sicurezza a livello mentale. 


Milinkovic Savic? Quando si è così alti si hanno
problemi sotto più punti di vista. Ochoa? Per forza deve fare bene, visti i 15
tiri che prende a partita. -continua Tarallo – Vicario? Un ’96 molto bravo, è 1,94 cm è un buon
portiere. A livello esperienziale non fa per il Napoli che ha un portiere che
va sigillato a vita. -spiega Tarallo – Perché è sempre in discussione Meret? La stampa deve pur
scrivere qualcosa. Partiamo dal suo errore per cui non c’è bisogno di
massacrarlo, perché imparerà. È il miglior portiere italiano e tra i primi 3-4
a livello Europeo. 


Quando si dà un giudizio, bisogna usare i termini
giusti. Il riflesso è un’informazione che va direttamente il muscolo, senza
passare per il cervello, come quella sul calcio d’angolo. -asserisce Tarallo – La reattività,
invece, elabora una serie di informazioni ed è quella fatta da Meret ieri sera.
Poteva uscire sul gol? Partiamo dall’uscita alta che è il gesto più difficile
da fare. Se Meret l’ha letta così come abbiamo visto ieri sera e l’ha chiamata,
è compito del difensore lasciarla. Ciò non vuol dire che abbia fatto bene,
forse avrebbe dovuto farsi i fatti suoi. Per me merita un 7.5″.

Conclude Tarallo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui