Raducioiu fa eco alle parole di Dino Baggio sul doping anni ‘90.

Ieri, l’ex attaccante romeno di Bari, Verona, Milan e Brescia si è aperto su ciò che prendeva all’epoca di Milan e Brescia.

Flebo e medicine erano all’ordine del giorno che venivano giustificati dai sanitari come vitamine di glucosio.

All’indomani della morte prematura di Vialli, alcuni giocatori hanno iniziato a porsi delle domande e lo stesso attaccante si è ripromesso di contattare il dottore del Brescia per chiarirsi le idee.

Detto, fatto, oggi l’ex giocatore si è sentito con il medico sociale dell’epoca del Brescia che lo ha tranquillizzato confermando che erano solo vitamine.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui