Fassone: “Napoli-Juventus non sarà decisiva, ma conoscendo De Laurentiis vivrà il match con grande carica”

Marco Fassone, dirigente sportivo (ed
ex dg di Juventus e Napoli), è intervenuto a Radio Marte in Marte Sport Live. Queste le sue parole: 

“Napoli-Juventus non è decisiva, non è neanche finito il girone di andata
ma ha un valore simbolico altissimo, si scontrano l’attacco più forte del
campionato contro la difesa migliore. -afferma Fassone – I miei match Napoli-Juve? Sono sempre
state partite molto belle e accese, da dirigente bianconero ricordo purtroppo
il 3-2 del Napoli a Torino, ma anche gli azzurri spumeggianti del periodo
2010-2012 quando ero a Napoli. In questo momento la squadra di Spalletti è
chiaramente la squadra più bella e piacevole da vedere, la Juventus è più
bruttina ma ha ritrovato una solidità straordinaria. -prosegue Fassone – Sarà difficile farle gol,
il Napoli dovrà trovare la chiave per sfondare il bunker. Allegri ha provocato
Spalletti? Sono le schermaglie da big match, il tecnico bianconero sta provando
a scaricare sul Napoli tutto il fardello di questo incontro. I sette punti di
vantaggio devono dare fiducia e sicurezza agli azzurri. Conoscendo De
Laurentiis vivrà questa vigilia con grande carica, anche lui, come tutti i
napoletani, ha sempre espresso un forte desiderio di battere la Juve. -continua Fassone – Per
Napoli può essere l’anno giusto? Glielo auguro di cuore, mi farebbe molto
piacere e sarebbe positivo per tutto il calcio italiano se una squadra che
gioca bene e che è attenta agli aspetti economici vincesse lo Scudetto. Del
resto il club di De Laurentiis è andato vicino varie volte, è mancata la
zampata decisiva, perché non basta giocare bene, bisogna essere anche
concreti”.

Conclude Fassone

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui