Bigon: “L’arrivo di Bereszynski è un segnale indicativo, Napoli campione d’inverno? Ha fatto un girone d’andata eccezionale”

Riccardo Bigon, ex direttore sportivo
del Napoli, è intervenuto a Radio Marte in Marte Sport Live. Queste le sue parole: 

“Il Napoli è
campione d’inverno ma nulla è chiuso o scontato. Il Napoli ha fatto un girone
di andata eccezionale, ha mostrato grande forza tecnica e caratteriale. -afferma Moggi – La
vittoria con la Samp è una ripartenza, ma anche i pari di Inter e Milan sono
segnali confortanti. I dati ci hanno detto che il Napoli è molto forte.
L’anti-Napoli potrà essere determinato dagli scontri diretti e in questo senso
la sfida alla Juve è importante. Il team di Allegri è in forma, non offre
spettacolo ma ha ritrovato l’equilibrio ed è difficile da battere. Credo che
sarà una gara molto tattica, nessuna delle due, innanzitutto, vorrà perdere e
quindi nessuno rischierà troppo. -prosegue Bigon – Immagino che la Juve voglia consolidare la
zona Champions e in tal senso un punto a Napoli non è affatto negativo, poi
magari si affiderà agli episodi per provare a vincere, senza tentare assalti ma
rimanendo molto accorta. L’acquisto di Bereszynski? Un segnale molto indicativo,
significa che la società ha messo nel mirino l’obiettivo di vincere e ha scelto
un giocatore molto pronto, facendo dunque qualcosa di estremamente concreto.
Quando si prova a modificare una rosa che ha fatto così bene rischi di fare
danni, ma il club ha individuato l’unica possibile crepa ed è intervenuto. -aggiunge Bigon –  Ounahi? Ottimo calciatore, al Mondiale ha dimostrato la sua bravura, il fatto
che il Napoli sia arrivato prima non mi sorprende, capita che una
manifestazione così importante ne modifichi il valore in poche settimane”.

Conclude Bigon

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui