NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE

3[coppe][btop]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

CULTURA & SPETTACOLO

3[cultura][stack]

TERZO TEMPO WEB TV

L'EDITORIALE DEL DIRETTORE

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Turrini :"Il Napoli è più evoluto,Spalletti ha messo in atto un gioco intercambiabile e qualsiasi interprete rende al massimo"

 


Francesco Turrini,ex capitano del Napoli,ha parlato a Radio Punto Centrale,nel corso di "Un Calcio alla Radio"ecco le sue parole : 

"

Il Brasile è l’unica squadra che apporta qualche modifica in fase di costruzione della gara spostando le varie pedine dando una mano all’unico centrocampista incontrista che hanno. 3-2-4-1? È lo spirito di sacrificio della squadra che dà una mano all’allenatore, danno tutti una grande mano anche in fase di non possesso e quando ripartono hanno gamba, velocità, tecnica, personalità. Non credo che la Croazia possa spezzare il sogno brasiliano. La Francia gioca così da tanto tempo, è tra quelle squadre che tutti vediamo in finale, ma mi piacerebbe poter vedere una sorpresa in finale, come il Marocco, se non altro perché ci sono già state varie sorprese, questa sarebbe davvero clamorosa ed affascinante. La Francia ha Mbappé che è impressionante, non credo abbia rivali al momento. Hanno un bel gioco e la trovo favorita rispetto all’Inghilterra. Il Marocco ha un gioco interessante, corrono molto e hanno qualità. Inoltre ha un portiere molto interessante, ci ha messo molto del suo nella scorsa partita. Portogallo? Ogni volta che è entrato CR7 ha giocato per sé stesso, per me dovrebbe giocare, intanto il suo sostituto ha fatto 3 gol. Ci sono palleggiatori incredibili, secondo me sarà una partita divertente, poi più ci si avvicina alla finale più diventano emozionanti. Argentina? Se continua a giocare con questi ritmi molto bassi farà fatica. Se incontrerà Brasile o Francia sarà davvero difficile, hanno ritmi molto più alti, hanno individualità forti, ma non come i rivali. 


Messi meglio di Maradona? Non esageriamo. Messi lo adoro perché è un talento purissimo, ma lui stesso non si accosterebbe a Maradona, pur essendo un fenomeno. Spalletti? Il Napoli è più evoluto perché Spalletti ha messo in atto un gioco intercambiabile e qualsiasi interprete rende il massimo. Raspadori? Potresti chiedergli di giocare anche terzino destro, ci metterebbe passione e qualità per poter rendere al massimo. Quello di Spalletti è stato un esperimento che lascia il tempo che trova, solo in casi eccezionali potremmo vederlo come l’ultima partita. Metterlo più avanti non è sbagliato".

Nessun commento: