NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE

3[coppe][btop]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

CULTURA & SPETTACOLO

3[cultura][stack]

TERZO TEMPO WEB TV

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Napoli, Spalletti: "Mercato? In entrata e in uscita stiamo bene così e su Demme ....''

Spalletti: "Mercato? In entrata e in uscita stiamo bene così, preferiamo che Demme resti con noi, poi è lui che decide, sosta utile in Turchia per evitare qualche pareggio, Kim? La vedo dura che possa lasciare Napoli, Sirigu? Prosegue il recupero, come Rrahmani e Demme, siamo fiduciosi"


Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, ha parlato in Press Conference dal ritiro degli azzurri in Turchia. Queste le sue parole:

 

Dopo il match con l'Antalyaspor, si inizia contro il Crystal Palace...

 

"E' stato un buon test anche contro l'Antalya. -dichiara Spalletti - Ne ho parlato con Nuri Sahin, l'ho trovato assolutamente umile e normale. Lui riesce a trasferire le sue qualita' ai calciatori che hanno giocato una buona partita. E' stato un test corretto, la partita e' stata fatta bene di questo break di amichevoli. Ho visto interesse e qualità espresse. E' chiaro che il Crystal Palace, sulla carta, sarà su un livello superiore. Noi siamo gia' ad un buon punto. Affrontiamo un ex mostro sacro come Vieira. Avrebbe completato il nostro centrocampo con Zielinski, Anguissa e Lobotka. -afferma Spalletti - Anche a vederlo dalla panchina era difficile da affrontare. Avra' affrontato il suo carattere alla sua squadra. Ha un centrocampo fisico, una difesa forte, conosciamo il calcio inglese. Per noi sara' un test ancora piu' importante dove andremo a provare nuovamente qualcosa di nuovo. Questo periodo lo dobbiamo sfruttare per inserire cose nuove. Ora delle conoscenze le abbiamo e dobbiamo tentare di portare a casa qualcosa di nuovo. Per ora si sta sviluppando tutto bene".

 

Come stanno gli infortunati?

 

"Sirigu sta facendo un programma che prevedeva delle valutazioni step by step. Siamo contenti del livello raggiunto, quando rientrera' vedremo. -prosegue Spalletti - Cosi' come Rrahmani, che in questo break doveva fare delle cose a secco. Iniziera' con la palla appena possibile. Demme ha un affaticamento muscolare senza lesione, per scopo precauzionale lo terremo fuori contro il Crystal Palace".

 

Che bilancio puo' tracciare?

 

"Conosco un solo modo per tracciare la mia giornata, se sono soddisfatto del lavoro espresso. Si va alla ricerca delle cose che ci mancano. L'unica che non abbiamo e' quella che ci rovina tutto quello che possediamo. Il tempo e' stato usato benissimo. -aggiunge Spalletti - Abbiamo trovato il massimo della disponibilita' dai ragazzi del marketing e dei social, che lavorano con noi, per farci trovare tutto pronto. Non ci sono stati grossi infortuni. Abbiamo lavorato su quelle cose che abbiamo deciso di approfondire. Contro il Crystal Palace possiamo valutare se le cose sono state fatte bene o no. Siamo contenti di essere qui in Turchia. A quelli che dicono che era meglio non fare un break perche' la squadra stava andando bene, dico che necessitavamo di uno stop. Ci sarebbe stato qualche pareggio, invece possiamo ripartire forte. Scomoda di piu' chi aveva trovato un equilibrio. Ci sara' la possibilita' di altre amichevoli, di lavorare a Castel Volturno. Se rivedro' lo stesso interesse visto qui anche quando torneremo a Castel Volturno ne saro' felicissimo".

 

Ha incontrato Pirlo, come Montella, ha avuto grandi complimenti per lei...

 

"Più che altro i complimenti vanno fatti da parte nostra a loro. Venire ad allenare in un campionato di livello come quello turco, che apre a modi diversi di interpretare e vivere lo sport, ci vuole una bella umiltà. - spiega Spalletti - E' fondamentale per un allenatore. Per gente come Montella e Pirlo e' stato bellissimo vederli in grado di modificare il loro ruolo. Mi hanno parlato di alcuni calciatori molto forti qui in Turchia. Li ho visti felici di essere qua. Giocarci tante volte contro mi ha reso la vita difficile. Montella lo conosco bene. Spero di incontrarli da allenatore anche in Italia".

 

E Terim?

 

"Gli auguro di risolvere i problemi con la famiglia, mi dispiace non averlo abbracciato. -rimarca Spalletti -  Era felicissimo di ospitarci nella sua Nazione, nelle sue terre. Mi ha mandato un biglietto qualche giorno fa. Gli auguro di tornare a fare l'allenatore il prima possibile e spero di incontrarlo il prima possibile".

 

Le condizioni fisiche di Sirigu danno garanzie per il campionato? Come stanno i calciatori che hanno giocato al Mondiale?

 

"Si fa +15, con due settimane di pausa, si alleneranno con noi. Per Sirigu ci rende tranquilli il fatto che si stia allenando bene. E' vicino al rientro. -riferisce Spalletti - Se dovessero venire fuori altre situazioni faremo delle valutazioni. Se le cose scorreranno tranquillamente siamo abbastanza tranquilli".

 

Si aspetta qualche novità dal mercato di gennaio? C'e' qualche voce su Demme...

 

"Noi stiamo bene cosi' e non vogliamo che avvenga qualcosa ne' in uscita e ne' in entrata. Poi se qualche giocatore vuole giocare di piu', si vedra'. Ho fatto giocare meno Demme, complice l'infortunio. -rivela Spalletti - Se vuole andare a giocare valuteremo di restare cosi' lo stesso, perche' ho calciatori che mi possono far sopperire a Demme. Poi e' chiaro che il mercato puo' mettere a disposizione situazioni, ma noi siamo contenti cosi'. Siamo contenti di Demme e preferiamo che resti con noi, poi e' lui che decide".

 

Il Napoli sta seguendo calciatori turchi?

 

"Per il mercato noi abbiamo Giuntoli, che e' colui il quale va a vedere situazioni nuove. Noi siamo tranquilli. Finiremo il campionato con questa rosa qui. Siamo felici di avere a che fare con professionisti di livello. - aggiunge Spalletti - Noi vogliamo finire la stagione con questa rosa qui. E' chiaro che il direttore forte, come il calciatore forte, sa prevedere il mercato e si prepara. E' ovvio che sul suo taccuino ha gia' dei calciatori forti per la prossima stagione".

 

Ci sono squadre con piu' blasone del Napoli interessate a Kim...

 

"Ci sono squadre che hanno piu' blasone a livello calcistico del Napoli, ma meno come passione. -sottolinea Spalletti - La vedo dura che Kim possa lasciare il Napoli, si trova talmente bene nella squadra, in citta', e' talmente adatto al nostro modo di essere con la sua professionalita', tranquillita', è il posto giusto per lui".

 

I saluti finali...

 

"Devo ringraziare Ali', il proprietario della struttura che ci ha ospitato in Turchia, ha messo a nostra disposizione tutto cio' che ci occorreva. -continua Spalletti - Ci ha aperto casa sua e ci ha messo a disposizione anche le cose personali. E' stato un piacere parlare di calcio con lui, perche' e' anche il presidente del Bodrum, squadra sesta in serie B. E' stato bello confrontarsi, conosceva gia' le cose che ci occorrevano. Sara' con piacere che l'ospiteremo al Maradona per ricambiare l'affetto che ha avuto per noi. Grazie Alì".

 

Conclude Spalletti

Nessun commento: