NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE

3[coppe][btop]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

CULTURA & SPETTACOLO

3[cultura][stack]

TERZO TEMPO WEB TV

EDITORIALE

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Floro Flores: "Ecco perchè la sosta per i Mondiali e' stato un bene per il Napoli...''

Floro Flores: "Lobotka è oro per Luciano Spalletti, Osimhen e Kvaratskhelia sono impressionanti, Kim è una forza della natura, si vede la mano del mister"

Antonio Floro Flores, ex attaccante del Napoli, ha rilasciato un'intervista a "Napoli Magazine.Com. Queste le sue parole:


"Il Napoli ha un grande organico ed un grande allenatore. Spalletti ha fatto in modo che la squadra potesse esprimere un calcio propositivo, oltre che bello da vedere. -afferma Floro Flores -Il Napoli è spettacolare, non è facile segnare 3-4 gol, al di la' dell'avversario che ti ritrovi di fronte, sia in campionato che in Champions. La sosta per i Mondiali, a mio avviso, e' stato un bene, perche' permette alla squadra di rifiatare. Il campionato e' ancora molto lungo e resta aperto. Anche l'anno scorso c'era un buon margine di vantaggio su Milan e Inter, per cui non bisogna mai abbassare la guardia. -prosegue Floro Flores - Anche le inseguitrici saranno piu' organizzate dopo lo stop. Osimhen e' un giocatore importante, sta facendo grandi cose. 


E' impressionante come gli attaccanti del Napoli si facciano trovare sempre pronti, questo aspetto e' sintomo di maturita'. Spero che Osimhen possa continuare cosi'. Sta dimostrando di avere una buona mentalita', come i suoi compagni di reparto. -aggiounge Floro Flores - Ha le qualita' per continuare a fare bene. Penso che questo Napoli possa arrivare lontano, puo' dare fastidio a chiunque. E' una squadra che esprime di sicuro il gioco tra i migliori in Europa. 


Al di la' dell'Eintracht, credo che sia piu' la paura degli avversari di affrontare il Napoli che non il contrario. Sostengo questo pensiero perche' gli uomini di Spalletti sanno impostare l'azione, costruire trame interessanti, sanno aggredire e difendere al momento opportuno. -prosegue Floro Flores - Come ha detto Klopp, anche io ritengo che molte squadre siano state felici di non aver pescato il Napoli al sorteggio Champions. 


Kvaratskhelia, Olivera, Raspadori e Simeone mi hanno impressionato perche' si sono integrati subito. Kvara poi e' stato impressionante per la capacita' con cui si e' messo subito in luce. Bisogna fare i complimenti alla societa', perche' hanno sostituito alla grande calciatori che hanno fatto la storia come Insigne, Mertens, Koulibaly e Ghoulam. -ritiene Floro Flores - Non era facile riuscirci e loro lo hanno fatto. Sono stati inseriti elementi giovani, di grande prospettiva, e che hanno anche tanta umiltà. Ci sono ampi margini di miglioramento, si fanno sempre trovare pronti quando vengono chiamati in causa. Per un allenatore questi aspetti contano tantissimo. A centrocampo si e' formato un trio importante con Lobotka, Anguissa e Zielinski. Lobotka e' tra i giocatori piu' forti nel suo ruolo. Sa sempre fare il passaggio giusto al momento giusto, va a prendersi palla in area e fa ripartire l'azione. Non e' da tutti. Ha grande personalità. -sottolinea Floro Flores - Se pensiamo al Lobotka di due anni fa sono sempre piu' convinto che bisogna fare grandissimi complimenti a Spalletti per averlo rivitalizzato. 


Lobotka e' oro per un allenatore. Lo stesso Anguissa, dopo l'ultima parentesi in Inghilterra non felice, si e' riscattato alla grande. Zielinski lo aspettavamo da tempo, è straordinario quando sta bene. Elmas, poi, quando si e' fatto male Kvaratskhelia, ha dato il suo contributo. Ecco perche' penso che si veda tanto la mano dell'allenatore in questa squadra. -spiega Floro Flores - La difesa del Napoli è solida. Meret sembrava sul piede di partenza, poi e' rimasto ed ha fatto vedere le sue qualita'. Sono contento per lui, e' un giovane italiano che ha subìto tante critiche. Puo' succedere nel calcio che un giocatore messo sul mercato poi resta e fa bene. Significa che ha aspettato il suo momento e si e' fatto trovare pronto. Poi ci sono Di Lorenzo, Mario Rui, Rrahmani, Ostigard e Juan Jesus, ma quello che mi ha spaventato di piu' e' stato sicuramente Kim. E' una forza della natura, non pensavo potesse essere a questi livelli. Credo che possa ancora crescere. -continua Floro Flores -A Coverciano, durante il corso, ci siamo chiesti come andrebbe affrontata la ripresa del campionato dopo la sosta. Sembra quasi un ritiro estivo, ecco perche' si parla di due campionati. Sono due ritiri come accade in Germania. Lobotka e' fondamentale, si puo' aprire un grande ciclo con il Napoli. 


Osimhen, Zielinski, Kvaratskhealia, Anguissa e Raspadori possono contribuire in tal senso. E' bello vederli crescere. Triplete? Andiamo avanti partita per partita, anche se questo gruppo fa sperare di poter realizzare qualsiasi cosa. -afferma Floro Flores - Dopo Sarri, ci sono stati anni bui. Oggi si vede il sole, che fa ben sperare. Lo scudetto manca a Napoli da tanti anni, e' un sogno per tutti noi tifosi. Soprattutto per chi, come me, non ha potuto vivere i due scudetti di Maradona. Sono contento di poter vedere giocare questo Napoli perche' mi diverte. -ribadisce Floro Flores - E spero di poterlo raccontare ai miei nipotini. "Abbiamo un sogno nel cuore" è un refrain perfetto. Tanti di noi non hanno vissuto Maradona, per cui speriamo che si possa finalmente vincere. Solo il Napoli puo' perdere lo scudetto. Il Napoli ha tutto, ci sono giocatori fisici, bravi tecnicamente e tatticamente. Non vedo avversari in grado di fermarli, per cui ritengo che gli azzurri debbano temere solo loro stessi. Non e' facile avere una squadra così straordinaria".

Conclude Floro Flores

Nessun commento: