NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE

3[coppe][btop]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

CULTURA & SPETTACOLO

3[cultura][stack]

TERZO TEMPO WEB TV

L'EDITORIALE DEL DIRETTORE

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Coppa del mondo: Ci guadagna solo la UEFA

Si spera che non ce ne siano altre di quasto tipo.




La scelta del Qatar per ospitare i Mondiali del 2022 è stata accolta con prevedibili urla di orrore. Dipende tutto dai dollari del petrolio del Qatar e dalla corruzione della Fifa, secondo alcuni dei commenti pubblicati in un thread di discussione del Guardian.

 

Peggio ancora per i tifosi di calcio, bere alcolici in Qatar è presumibilmente un crimine e tutti i tifosi gay saranno picchiati e frustati. Questo prima di arrivare alle fobie dei lettori sull'Islam e la minaccia del terrorismo: secondo un commentatore, "i talebani probabilmente non riescono a credere alla loro fortuna".

La maggior parte di queste sono sciocchezze, ma iniziamo con un po' di background. Il Qatar è in realtà un bel posto da visitare: è pulito con molti edifici moderni, incluso un souk finto antico. È anche piuttosto noioso. Non andare a vivere lì a meno che tu non sia un maniaco del lavoro e/o un maniaco del golf.

Il Qatar è ridicolmente ricco. Oltre a notevoli quantità di petrolio, è il più grande fornitore mondiale di gas naturale liquefatto e detiene le terze riserve mondiali di gas naturale, il tutto per una popolazione di appena 1,5 milioni di abitanti.

Dal momento che il denaro non è un problema, una cosa di cui possiamo essere ragionevolmente sicuri è che quando arriverà il 2022, l'infrastruttura della Coppa del Mondo del Qatar soddisferà gli standard più elevati e non ci sarà una sorpresa dell'ultimo minuto sulle strutture come è successo con i Giochi del Commonwealth in India .

Tra i nuovi stati ricchi del Golfo, il Qatar ha usato la sua ricchezza in modo più saggio di molti altri. Non costruendo piste da sci nel deserto o isole artificiali dalle forme stravaganti (a la Dubai), ma investendo nella sua gente. Qualsiasi cittadino del Qatar che desideri studiare all'estero può farlo a spese dello stato e Education City, istituita dalla Qatar Foundation alla periferia di Doha, è un luogo impressionante. Con legami con varie università americane, mira a fornire un insegnamento di livello mondiale e "portare la conoscenza al popolo del Qatar e della regione".

Questo non vuol dire che non ci siano cose che non vanno in Qatar. Non è una democrazia e non ammette partiti politici. Le donne hanno più diritti e opportunità rispetto all'Arabia Saudita, ma la società nel suo complesso è ancora profondamente conservatrice. Se hai intenzione di cadere in fallo con le autorità, però, ci sono posti molto peggiori. Sono passati nove anni da quando qualcuno è stato giustiziato in Qatar.

Da quando ha preso il potere da suo padre con un colpo di stato incruento nel 1995, lo sceicco Hamad bin Khalifa Al Thani (l'attuale sovrano più volte accostato al Calcio Napoli) ha compiuto sforzi strenui per mettere il suo piccolo paese sulla mappa - in particolare fondando al-Jazeera, il più importante del Medio Oriente rete televisiva guardata. Ha anche trasformato il Qatar in un centro congressi internazionale, spesso pagando le spese dei partecipanti.

Il Qatar ha anche un peso al di sopra del suo peso nella diplomazia internazionale. Ha ospitato centri di comando militari durante l'invasione dell'Iraq guidata dagli Stati Uniti e ha avuto relazioni diplomatiche con Israele (sottilmente mascherate da "missione commerciale") fino a quando non sono state sospese nel 2008 a causa della guerra di Gaza. Nel frattempo, ha pochi scrupoli a parlare con Hezbollah e Hamas, e attualmente sta mediando in Yemen tra il governo ei ribelli Houthi.

Se sia stato attraverso la diplomazia o la corruzione che il Qatar è riuscito a ospitare la Coppa del Mondo, non ne ho idea. Ma vale la pena sottolineare che il Qatar è considerato lo stato arabo meno corrotto e l'ultimo indice di percezione della corruzione di Transparency International si è classificato al 19° posto a livello mondiale, un posto davanti al Regno Unito e quattro posti davanti agli Stati Uniti.

L'alcol in realtà non è illegale in Qatar, anche se è un reato bere o essere ubriachi in pubblico. Gli hotel più grandi vendono alcolici e gli stranieri che vivono in Qatar possono acquistarlo con un sistema di permessi. Sono sconcertato dal motivo per cui alcune persone pensano che questo dovrebbe squalificare il Qatar dall'ospitare la Coppa del Mondo. Considerando i problemi che possono sorgere con i tifosi ubriachi, le restrizioni del Qatar non sembrano irragionevoli.

Il sesso gay è illegale in Qatar, anche se le autorità normalmente non fanno di tutto per rintracciare i gay. La speculazione sulla fustigazione dei tifosi di calcio gay sembra essere basata su un caso del 1995, quando un cittadino statunitense ricevette 90 frustate per attività omosessuale. Le autorità si erano offerte di espellerlo per evitare un processo, ma lui ha deciso di restare.

A parte questo, e la deportazione di 36 filippini presumibilmente gay che lavoravano nella moda e nei parrucchieri nel 1997, in Qatar sono stati segnalati pochissimi casi legati all'omosessualità. L'espulsione piuttosto che la punizione sembra essere l'opzione preferita dalle autorità quando gli stranieri si mettono nei guai.

Conoscere meglio il Qatar non farà cambiare opinione a moltissimi appassionati dal calcio nostrano i quali continuano a pensare che questa interruzione di ben due mesi dei campionati nazionali sia stata un pessima idea l’ennesima della UEFA che pur di accumulare qualche miliardo (che chissà come e se  verrà reinvestito) getta un continuo scoramento ai tanti  tifosi che di questa eterna pausa ne avrebbe fatto volentieri a meno.

 

Nessun commento: