NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE

3[coppe][btop]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

CULTURA & SPETTACOLO

3[cultura][stack]

TERZO TEMPO WEB TV

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Aronica: "La forza del Napoli sia proprio il collettivo che Spalletti ha creato''

Aronica: "Spalletti è un ottimo mental coach, Mario Rui e Di Lorenzo garantiscono esperienza e qualità"


Salvatore Aronica, ex difensore del Napoli, ha rilasciato un'intervista a Napoli Magazine.Com. Queste le sue parole:

"Corsa Scudetto? Il Napoli ha la consapevolezza che può raggiungere l'obiettivo e farà di tutto alla ripresa del campionato per mantenere il vantaggio conquistato sulle inseguitrici. -afferma Aronica - Spalletti, dopo il finale della scorsa stagione ed i cambiamenti che ci sono stati, ha lavorato sulla testa dei giocatori e con i risultati ha riconquistato l’ambiente, riportando l’entusiasmo che mancava. Osimhen ha la fiducia della squadra e dell'allenatore, sta avendo un rendimento importante. Credo che la forza del Napoli sia proprio il collettivo che Spalletti ha creato. 


Il percorso Champions degli azzurri è stato finora strepitoso e penso che potrà proseguire arrivando fino in fondo per la qualità espressa dal gruppo. -prosegue Aronica - Dei nuovi arrivati mi ha impressionato la facilità e la velocità di adattamento ad una piazza esigente come Napoli, e la capacità di non aver fatto rimpiangere nessuno dei giocatori che sono andati via. Credo che il centrocampo sia il reparto più solido e completo, con Zielinski ed Elmas che danno a Spalletti la possibilità di scegliere anche in base al momento ed all'avversario di turno. In squadra ci sono alternative di valore; la riconferma di Elmas, infatti, credo che sia stata dovuta proprio per la sua duttilità che gli permette di essere schierato in più ruoli. -aggiunge Aronica -  La difesa, con la partenza di Koulibaly, sembrava avesse perso certezze ma chi è arrivato è riuscito a fare per certi versi ancora meglio. 


Di Lorenzo Mario Rui portano esperienza e qualità. Come mai in tanti faticano ad ammettere la superiorità del Napoli? In Italia c’è sempre la presunzione di essere i più bravi e si tende a sminuire il buon lavoro degli altri, ma i risultati sono sotto gli occhi di tutti ed il lavoro di Spalletti è riconosciuto a Napoli come in tutta Europa. Sicuramente la sosta ha fatto bene a tutte le squadre perché è stato possibile recuperare energie fisiche e mentali. -ritiene Aronica -Il girone di ritorno è sempre più duro perché le partite diminuiscono ed i punti in palio sono pesanti, ma credo che il Napoli si farà trovare pronto per dare battaglia su tutti i campi. Penso che Anguissa e lo Lobotka resteranno a lungo a Napoli, così come anche tanti altri giocatori che stanno incidendo, sia per il lato sportivo sia perché Napoli è una città fantastica che coccola i propri beniamini. 


Triplete azzurro? Ci andrei cauto con un discorso del genere, non è facile raggiungere questi obiettivi, chiaramente si prova ma credo che alla fine il Napoli si concentrerà sullo Scudetto. -riporta Aronica -  Un aggettivo per il Napoli? Direi spumeggiante. Questa squadra puo' temere soltanto se stessa, sono loro i giudici del proprio destino. Ripensando ai miei anni a Napoli, credo che la cavalcata Champions e la vittoria della Coppa Italia a Roma, in assoluto, siano stati i momenti più emozionanti e sicuramente indelebili".

Conclude Aronica

Nessun commento: