Stefano Sensi, centrocampista del Monza, ha parlato al Corriere della Sera, di Roberto De Zerbi e altro, di seguito le sue dichiarazioni:

“È il tecnico a cui sono più legato per la libertà e la disponibilità che mi ha concesso: il suo modo di giocare era perfetto per le mie caratteristiche. Ci sentiamo ancora, dal punto di vista umano e calcistico mi ha dato tantissimo. Non è un caso che la prima convocazione in Nazionale sia arrivata con lui. Conte invece a livello tattico e di intensità mi ha consentito di fare uno step ulteriore. Ha creduto in me e non era scontato che una squadra come l’Inter andasse a comprare un centrocampista del Sassuolo. I nerazzurri hanno una rosa di qualità, però quest’anno il Napoli resta la grande favorita. Gli scontri diretti saranno fondamentali”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui