Luciano Spalletti,allenatore del Napoli, ha parlato ai microfoni di Sky dopo l’amichevole persa 4-1, contro il Lille, di seguito le sue parole: 

 

“Si potevano fare diverse cose meglio, anzi, bisognerà farle meglio. In questo momento si vede che dobbiamo ancora completare la preparazione e quando decidi di giocare in campo aperto o pressare alto diventa difficile tenere il ritmo e gli avversari possono contrattaccare. Un paio di gol subiti non possiamo prenderli, ma è questione di lavoro. I calciatori hanno già la testa al 4 gennaio? Non vedo come fare calcoli o pensieri di questo genere, bisogna sempre andare forte e in questo momento le gambe non supportano l’intensità che vorremmo mettere. C’è subito da dare una stretta dal punto di vista mentale con la consapevolezza di dover dare qualcosa di più a livello individuale e continuare la nostra preparazione. Cosa mi è piaciuto di questo mese? Tutto, i calciatori si sono allenati e siamo riusciti a lavorare bene, senza problemi. De Laurentiis negli spogliatoi per farci gli auguri? Era un po’ accigliato per la partita, però ci ha fatto gli auguri e ci ha spiegato alcune situazioni che riguardano la società, ovvero sulla cena natalizia. Kvaratskhelia? Secondo me sta migliorando, ha recuperato minutaggio e il ragazzo è perfetto, così come il professionista che va solo fatto lavorare. Mercato? Giuntoli è uno sveglio e attento, sondando o anticipando eventuali situazioni favorevoli. Stiamo bene dal punto di vista dell’organico, ovviamente possono capitare situazioni importanti e ci sono squadre che hanno possibilità e voglia di fare offerte per migliorare, ma i miei calciatori mi piacciono”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui