NEWS

MONDIALI 2022

3[mondiali][stack]

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE EUROPEE

3[coppe][btop]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

CULTURA & SPETTACOLO

3[cultura][stack]

TERZO TEMPO WEB TV

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Napoli-Eintracht? Prime reazioni di giornalisti ed addetti ai lavori per il sorteggio degli ottavi di Champions

 


Pondrelli a Radio Crc: “Eintracht? Tutti dovrebbero preoccuparsi di incontrare il Napoli, anche il Real Madrid…”

A Radio Crc nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Giuseppe Pondrelli, preparatore atletico 

“Il Napoli è stellare, dà l’impressione di avere una forza mentale incredibile. Dà l’idea di essere imbattibile, lo sto seguendo, diverte. Si lavora bene da quelle parti, il Napoli è partito con Mazzarri e poi la squadra è sempre migliorata. I napoletani devono essere felici perché pur se non è arrivato lo scudetto, è sempre stato un crescendo. La forza del Napoli oltre al valore dei calciatori sta nelle prestazioni. La squadra azzurra dà sempre l’idea di poterla vincere, a prescindere da chi gioca e credo che alla lunga questo sarà il valore aggiunto. 

Napoli-Eintracht? Tutti dovrebbero preoccuparsi di incontrare il Napoli e non viceversa. E per tutti intendo proprio tutte le grandi, anche il Real Madrid”.

A Radio Crc nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Paolo Pacchioni, giornalista

“Stanno cambiando un po' gli equilibri, in Champions c’è solo una squadra spagnola in corsa: il Real Madrid di Ancelotti e 3 italiane e questo è un motivo di soddisfazione. Per le italiane non deve essere un punto di arrivo, ma un punto di partenza e quindi bisogna provarci. Il Napoli è la squadra più brillante non solo in Italia, ma anche in Europa, anche se poi c’è da capire a febbraio come staranno le squadre. 

In questo primo scorcio di campionato, la distanza tra il Napoli e le altre è anche maggiore rispetto a ciò che dice la classifica e quando ci sono valori così sbilanciati, mi chiedo cosa possa far cambiare questi equilibri. Il Napoli dà un senso di forza, anche più dello scorso anno e ciò che mi piace è che questa squadra sa vincere in modi diversi: 2-1 a Bergamo, ma anche stravincere 4-0. Poi, chiunque gioca, il risultato non cambia mai. L’augurio che faccio al Napoli è di mantenere questa condizione, ma sono abbastanza tranquillo perché chi insegue ha il fiatone mentre il Napoli sembra di non essere mai in affanno. 

La sconfitta a Liverpool non ha cambiato nulla sui risultati per cui se c’era una partita da perdere era proprio quella. Non esiste un calendario facile, sono le buone prestazioni che rendono facili un calendario. Se ogni partita si affronta al 100%, tutto sembra semplice, ma se non lo fai, puoi inciampare col Sassuolo, con l’Empoli e il Napoli lo ha dimostrato lo scorso anno. 

Kvara e Kim sono stati acquisti di qualità, alla fine diventa decisiva la qualità e non l’età. Non parliamo di uomini di mercato di primissima fascia, ma sono stati acquisti azzeccati e tutti noi critici abbiamo sbagliato inizialmente, ma perché non li conoscevamo. Bisogna fare i complimenti ai dirigenti del Napoli che hanno svolto un ottimo lavoro. 

Inter-Porto, Milan-Tottenham e Napoli-Eintracht è andata bene alle italiane, potremmo avere anche 3 italiane ai quarti, incrociamo le dita”.

A Radio Crc nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Sandro Sabatini, giornalista

“Inter-Porto, Milan-Tottenham e Napoli-Eintracht? E’ andata benissimo a tutte le italiane. Il Napoli credo che facesse il tifo per pescare l’Eintracht e il Milan per pescare il Tottenham.  La possibilità di accedere ai quarti è concreta: l’Eintracht è una buona squadra, ma non una grande squadra. La formazione credo che sarà poco intaccata dalle fatiche del Mondiale, un po' come il Napoli, ma è indubbiamente inferiore a tutte quelle altre che potevano capitare. Dico una cosa che ha detto Klopp: il Napoli visto fino ad ora è superiore al 90% delle formazioni che giocano la Champions. 

Turnover contro l’Empoli? Un turnover sarà sicuramente calibrato da dati scientifici e atletici dello staff di Spalletti, è da considerare, ma non è un obbligo. Il duello Napoli-Milan è diverso rispetto a quello degli anni ’80. De Laurentiis è stato il numero 1 del rinnovamento giusto e oculato, il Milan invece è una continua sorpresa perché regge malgrado operazioni di mercato fatte in prospettiva. Come hanno stracciato la strada per un calcio folle nelle spese Napoli e Milan negli anni ’80, oggi allo stesso modo stanno tracciando una nuova strada, fatta da parametri completamente diversi. 

A gennaio sarà una nuova Juventus, al completo, credo che ieri abbia dato uno schiaffo con il gol dell’1-0 e l’inter lo ha subito come se fosse stato il colpo del ko. 

Il Napoli ha grande determinazione, è questo il filo conduttore della stagione. Per ora, ha sfiorato la perfezione in Italia e in Europa poi è giusto prendere tutte le precauzioni, considerare l’incognita mondiale, però la classifica parla chiaro sia in Champions che in campionato: il Napoli non sta guidando, sta comandando il campionato”.

A Radio Crc nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Andrea Agostinelli, allenatore 

“Tra Tottenhan, Eintracht e Porto, il Tottenham è l’avversario più insidioso, ma sono tutte partite impegnative. Il Napoli non deve aver paura di nessuno perché in questo momento fa paura alle altre. 

Non mi lascio mai andare all’entusiasmo perché nel calcio tutto può succedere, ma questo Napoli è stratosferico. Certo, c’è sempre un po' la paura di dire certe cose, ma la facilità con cui vince impegni difficili ci fa stare abbastanza sereni. Credo che il Milan si giocherà lo scudetto col Napoli, ma va detto che quando gioca non stravince come fanno gli azzurri. E poi, ciò che impressiona è la rosa del Napoli perché chiunque gioca fa bene. 7 attaccanti di qualità, 3 centravanti incredibili e poi a centrocampo, nei primi 5 centrocampisti europei, Lobotka ce lo devi mettere”.

 

Nessun commento: