Simone
Tiribocchi,
ex attaccante e opinionista, è intervenuto a Radio Marte in Marte
Sport Live per rilasciare el seguenti dichiarazioni:


“Il Mondiale è amaro per la mancanza della presenza
dell’Italia ma lo è anche perchè, in chiave Napoli, ha secondo me frenato il
cammino di una macchina pressochè perfetta. -afferma Tiribocchi – Sarebbe stato interessante capire
se il Napoli avrebbe continuato questo percorso anche a novembre e dicembre.
Ora tocca a Spalletti capire come riattaccare la spina, perchè certe alchimie
non so se sarà possibile riproporle. Ho commentato anche l’ultima gara con
l’Udinese e sembravano davvero telepatici in certi movimenti e letture della
gara, parevano tutti coordinati da una testa sola. -prosegue 
Tiribocchi – Restare sul pezzo in questo
modo anche a gennaio non sarà scontato, ma questo vale anche per altre squadre.
Da un lato chi non gioca i Mondiali farà tanti allenamenti ma senza gare
ufficiali rischi di perdere il ritmo, di mollare un poco. Dall’altro chi
disputa i Mondiali potrebbe tornare spremuto dallo stress e dallo sforzo. In
ogni caso se da gennaio il Napoli ripartirà come ha chiuso c’è poco da fare per
gli avversari. -aggiunge 
Tiribocchi-  Certo, la Juventus aveva iniziato una risalita importante, c’è
da capire anche loro come ripartiranno. Lo stesso dicasi per Milan e Inter. Per
ora l’anti-Napoli è il Napoli stesso”.

 Conclude
Tiribocchi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui