Gennaro Iezzo, ex portiere del Napoli
ed allenatore, è intervenuto a Radio Marte in Marte Sport Live della sera. Ecco le sue parole:

“Meret in Nazionale? Un’altra conferma della sua bravura, ma a me non
sorprende. Fa piacere che Mancini lo tenga in considerazione, per me Alex è uno
dei più forti nel panorama europeo, ha ancora qualche anno per maturare, tra
infortuni e scelte sbagliate per il turnover in passato non ha avuto la
possibilità di crescere. -afferma Iezzo – Adesso ha ancora 2 anni per maturare e mostrare
il suo valore. In cosa può migliorare? Forse nelle uscite alte, deve rendersi
conto di essere forte anche nell’andare a prendere quelle palle alte, con
sicurezza e fisicità. Ai Mondiali tiferò Argentina, vecchio mio amore anche
quando l’Italia era alla rassegna iridata, ovviamente per la presenza di
Maradona. -prosegue Iezzo –  Però mi piacerebbe molto se lo vincesse un calciatore del Napoli,
porterebbe ulteriore entusiasmo e mentalità vincente agli azzurri. La sosta? Da
un lato è un vantaggio per rifiatare e recuperare qualche forza. Dall’altro è
un peccato fermare questa inerzia, non è così semplice riattaccare la spina
dopo averla staccata per 50 giorni, ma in questo senso Spalletti è una garanzia
assoluta”.

Conclude Iezzo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui