Cammaroto: ”L’Italia del pallone assiste a questa cavalcata del tutto inattesa, rosica e addirittura va di fantasia nel sostenere che ci sia un Napoli aiutato dal Palazzo”


Emanuele
Cammaroto,
nel suo consueto Editoriale su NapoliMagazine.Com, analizza l’attuale
‘cavalcata, del Napoli in Italia ed in Europa. Questo quanto scritto dal
giornalista:

 

”La giornata
n.14 del campionato di Serie A scrive un capitolo importante, che potrebbe
risultare decisivo, nella corsa Scudetto del Napoli. I
partenopei adesso hanno 8 punti, virtualmente anzi 9 (vedi scontro
diretto) sul Milan e hanno dato l’estrema unzione anche alle velleità
dell’Atalanta (-11), per non parlare della Roma (12). -aferma Cammaroto – Non siamo neanche al giro
di boa del campionato ma il distacco inflitto dal Napoli a tutte le rivali al
titolo è abissale. Oltre i numeri di un Napoli che frantuma i record c’è il
racconto della forza straripante di una capolista e la frustrazione conclamata
di chi insegue. Ora c’è la sfida con l’Udinese che diventa una finale
anticipata
 e vale 6 punti, per chiudere in maniera perfetta questa
fase. -prosegue Cammaroto – Calma e gesso, rimaniamo avvinghiati alle sacre leggi della scaramanzia,
anche se cominciamo ad avere la netta convinzione che il Napoli targato
Spalletti, con 38 punti conquistati su 42 e con questa classifica, ci sta
catapultando a grandi passi verso quel momento atteso da 32 anni, destinato a
riscrivere la storia di questo club, verso le prove tecniche del segnale orario
vissuto soltanto ai tempi dell’l’immenso Diego Maradona e di quel Napoli
meraviglioso. 

 

Ma c’è di
più, il sorteggio di Champions League con l’Eintracht Francoforte non
può fare paura e ciò significa che cominciano a maturare prospettive
impensabili e strani pensieri anche su dove potrebbero arrivare gli azzurri in
Europa. Qualcuno accosta il Napoli di Spalletti all’Inter di Mourinho del triplete dell’anno
2009-2010, corsi e ricorsi storici che sino a qualche settimana fa sarebbe
stato da ricovero immediato al manicomio, non soltanto a scrivere cose del
genere ma già ad immaginarle. -aggiunge Cammaroto – Se però ci si mettono i bookmakers ad inserire i
partenopei tra le cinque-sei formazioni che potrebbero raggiungere il 10 giugno
Istanbul, la cosa si fa seria e si ha il senso pieno dei traguardi straordinari
che sta mettendo nel mirino il Napoli. 

 

L’Italia del
pallone 
assiste a
questa cavalcata del tutto inattesa, 
rosica e addirittura va
di fantasia nel sostenere che ci sia un Napoli aiutato dal palazzo, disegnando
una trama di fantascienza e affannandosi a minimizzare il primato di questo
Napoli ma la realtà è che si sta andando verso una primavera azzurra che
muoverà migliaia di tifosi azzurri in giro per l’Italia e (forse) per l’Europa.-sottolinea Cammaroto – Si dice da più parti, se lo augurano perlomeno i gufi, che a gennaio sarà
un’altra cosa ma anche i bambini di due anni capirebbero che la pausa dei
Mondiali è una grande alleata del Napoli. Le squadre di 
Spalletti,
è vero, in passato sono calate alla distanza, ma qui, oltre quei distacchi
pazzeschi, c’è un campionato che ripartirà dopo una pausa di 2 mesi. Tradotto:
sarà come ricominciare una nuovo stagione e Spalletti (che potrebbe fare un
richiamo di preparazione ad hoc) quando si tratta di partenze ha dimostrato che
in Italia è il miglio tecnico. Mettiamoci che il Napoli ha pochi giocatori che
andranno in Qatar e per di più destinati a fare poca strada e tornare e casa
dopo i gironi. Occorre spiegare altro ai “macumberos” che sperano nel
crollo del Napoli?”   

 

Conclude Cammaroto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui