Marcolin: “Napoli? La sconfitta non influirà sul prossimo match contro l’Atalanta”

Dario Marcolin, commentatore Dazn ed
ex capitano del Napoli, è intervenuto a Radio Marte in Forza Napoli Sempre. Queste le sue parole:

“Il Napoli stravincendo il girone Champions è entrato un po’ nell’Olimpo
delle grandi squadre al pari di Bayern Monaco, Real Madrid…ha i riflettori
puntati addosso. -afferma Marcolin – La sconfitta dell’altra sera ha il sapore della vittoria,
perciò non credo possa influire in vista della partita contro l’Atalanta.
Quest’anno i bergamaschi giocano diversamente: meno uomo contro uomo a tutto
campo, più praticità, più uomini dietro la linea della palla. L’Atalanta oggi
lascia fare la partita agli avversari per poi ripartire in contropiede. -prosegue Marcolin – Davanti
fanno sempre male con Lookman che sta facendo molto bene. È rientrato Zapata
contro l’Empoli ma non so se sarà titolare. Secondo me un giocatore da tenere
d’occhio è Koopmeiners, bravo a navigare tra la linea di centrocampo e
l’attacco. E’ un po’ come Zielinski che accompagna l’azione e diventa quasi un
attaccante aggiunto. Io a Bergamo tra Lozano e Politano partirei sempre con il
secondo perché un pochino più funzionale. Tra Oliveira e Mario Rui partirei con
quest’ultimo che è il regista della fascia sinistra. -aggiunge Marcolin – Tra Ndombelè e Zielinski
non avrei pensieri perché il polacco ha riposato e lo ritrovi fresco. Tra
Ostigard e Juan Jesus preferirei Juan Jesus che con Kim ripete quello che una
volta avveniva tra Albiol e Koulibaly”.

Conclude Marcolin

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui