NEWS

MONDIALI 2022

3[mondiali][stack]

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE EUROPEE

3[coppe][btop]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

CULTURA & SPETTACOLO

3[cultura][stack]

TERZO TEMPO WEB TV

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Napoli, Spalletti: "Vogliamo fare quello che i tifosi si aspettano.Osimhen? ancora un turno di riposo''

Napoli, Spalletti: "Osimhen? Ancora un turno di riposo, la squadra è molto concentrata" 


Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, ha parlato in Press Conference alla vigilia della sfida con la Cremonese. Queste le sue dichiarazioni:


Come sta Osimhen?

 

"Abbiamo deciso di dargli ancora un turno di riposo. -afferma Spalletti - Non vogliamo rischiare che si faccia nuovamente male".

 

Com'e' il morale dopo il 6-1 con l'Ajax? E' stato necessario riportare tutti coi piedi per terra?

 

"Abbiamo calciatori che stanno dando l'anima per far contenti i nostri tifosi. E' come se la felicita' fosse del bambino napoletano che vuole vincere. -prosegue Spalletti - Dobbiamo mantenere il piu' a lungo possibile questa felicità".

 

Il Napoli sta esprimendo il miglior calcio delle squadre che ha avuto?

 

"Non c'e' euforia nello spogliatoio, che significa una tendenza ad essere eccitati. Vogliamo fare quello che i nostri tifosi si aspettano. Tutti stanno dando l'anima e si stanno impegnando ad avere un comportamento corretto. -aggiunge Spalletti - Non vedo nemmeno eccessiva euforia da parte dei napoletani. Il campionato e' ancora molto lungo. C'e' un ambiente maturo dove bisogna fare le cose in maniera importante e programmata. Noi stiamo facendo un buon calcio".

 

Che ambiente aspetta di trovare a Cremona?

 

"Pecchia ha dato tanto a Cremona. Alvini lo conosco bene. C'è entusiasmo. Gli allenatori amatoriali che poi allenano in A possono arrivare ovunque. Non facciamoci fregare dalla faccia da bravo ragazzo, abbraccero' forte Alvini perche' se lo merita, sono io fortunato ad allenare nella sua stessa categoria. -aggiunge Spalletti - I calciatori che abbiamo noi non corrono il rischio di cambiare mentalita' rispetto all'avversario. Troveremo una squadra piu' chiusa. Nelle ultime partite abbiamo giocato piu' a campo aperto. Ci saranno molti impatti e livelli individuali. Dovremo essere quelli visti in allenamento, se sara' cosi' sara' possibile vincere la partita".

 

La sorprende la qualita' dei nuovi arrivati?

 

"Non ci sorprende il modo di lavorare corretto. I ragazzi lavorano in maniera totalmente disponibile e con volontà. Ci sono situazioni ben chiare da riproporre ogni volta che andiamo in campo. Sappiamo che il momento e' positivo e ci rende felici. -spiega Spalletti -  Si continua a lavorare in maniera seria, perche' gli imprevisti ci sono e dobbiamo essere attenti a prevenirli. Saremo attenti alle difficoltà. Nessuno e' triste perche' ha giocato meno".

 

Zielinski e Kvaratskhelia sono al 100%?

 

"Zielinski ha ripreso ed e' a disposizione. Kvaratskhelia si e' allenato ed ha fatto molto bene. Stanno tutti bene, abbiamo alternato tre calciatori. Osimhen ha fatto un lavoro aggiuntivo. -riferisce Spalletti -  La partitina l'abbiamo fatta in 12 contro 12". 

 

E' probabile vedere delle rotazioni?

 

"Non esiste la partita da turnover e da non turnover nel calcio moderno. E' necessario basare la rosa su una rotazione continua, e' corretto così. Ndombele ha giocato un tempo in una partita e un tempo nella precedente, quindi ha giocato una gara in una settimana come gli altri. -sottolinea Spalletti - Ci sta che dopo viaggi e partite qualcuno renda meno. Per questo se si riescono a cambiare 2-3 calciatori a partita non diventano riserve".

 

Kvaratskhelia meriterebbe di riposare a Cremona?

 

"Sono stato criticato per averlo tolto in qualche finale di partita. Questa prevenzione l'abbiamo gia' messa in atto. -svela Spalletti -Serve chi ha piu' qualita' con una difesa un po' chiusa".

 

Luis Vinicio ha detto che conta trasferire le proprie idee alla squadra, qual e' la sua idea consolidata nella testa dei ragazzi?

 

"Di giocare a calcio. Di essere squadra quando si va ad affrontare qualsiasi avversario. Il nostro meglio lo diamo se giochiamo palla a terra. -ritiene Spalletti - Quando si perde palla bisogna aggredire subito l'avversario. Poi bisogna attendere le risposte del campo".

 

E' possibile prevedere un'alternanza in difesa?

 

"Riguarda un po' tutti quello che ho detto prima. Non do indicazioni sulla formazione, che voglio dare prima ai calciatori. Loro lo sapranno in mattinata".

 

Conclude Spalletti

Nessun commento: